I finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Brindisi, su disposizione dalla locale Procura della Repubblica, hanno fermato un latitante (P.C., di anni 40 di Ostuni), sottrattosi all’arresto in flagranza di reato per traffico di sostanze stupefacenti.

Nel dettaglio, la sera del 21 agosto u.s., le Fiamme Gialle brindisine, nel corso di un controllo del territorio, intercettavano un’autovettura in transito sulla complanare 379 direzione Bari nei pressi di Villanova di Ostuni.

A seguito dell’“Alt di Polizia”, il conducente dell’autovettura forzava il posto di blocco e, dopo un breve inseguimento, “speronava” una delle autovetture di servizio dandosi a precipitosa fuga nelle campagne adiacenti, facendo perdere le proprie tracce, favorito dall’oscurità e dalla fitta vegetazione.

La ricognizione del mezzo abbandonato, consentiva ai finanzieri di rinvenire al suo interno i documenti utili ad individuare l’autore del reato, nonché 60 chilogrammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana. Conseguentemente, la sostanza stupefacente ed il mezzo utilizzato per il trasporto veniva sequestrato.

Sulla base dei riscontri oggettivi l’Autorità Giudiziaria emetteva un provvedimento di fermo di indiziato di delitto che le fiamme gialle del Nucleo di polizia economico-finanziaria hanno notificato al reo il quale si è spontaneamente presentato presso la caserma del Comando Provinciale della guardia di finanza, unitamente al suo difensore di fiducia. Successivamente, il responsabile è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi a disposizione della magistratura inquirente.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...