Devastati da un incendio provocato dal cortocircuito delle batterie di servizio due camper di due turisti italiani, nei pressi della spiaggia di Torre. Uno straniero ha fatto appena in tempo a mettere al sicuro la sua macchina.

Le fiamme hanno preso piede nel giro di pochi minuti. Il fumo nero, densissimo, oltre a una serie di scoppi in successione, ha messo in apprensione un gran numero di bagnanti.

Due camper sono stati devastati da un rogo che si è sviluppato intorno alle ore 18,30 di domenica (17 giugno) in un parcheggio situato a poche decine di metri dalla caletta principale di Torre Pozzelle, una delle località più frequentate del litorale di Ostuni, premiata anche quest’anno con la bandiera blu.

Con ogni probabilità è stato il cortocircuito delle batterie di servizio di uno dei due a provocare rogo che in pochi minuti ha trasformato in palle di fuoco i due camper, mentre i rispettivi proprietari, entrambi residenti in provincia di Bari, si stavano godendo il mare, con le famiglie.

Le fiamme, partite da un mezzo, si sono propagate rapidamente a quello parcheggiato a fianco. Una Opel Corsa che si trovava nelle vicinanze dei due camper è stata messa al sicuro appena in tempo dal proprietario, un turista irlandese.

Scelti per te