POLIZIA
POLIZIA

Otto mesi di reclusioni e 300 euro di multa, oltre al risarcimento danni alla parte civile. Si conclude con sentenza di condanna il processo a carico di un ex gestore di benzina sita in Ostuni.

Contro di lui , si era costituito in sede di processo penale al  tribunale di brindisi, l’ostunese Gianni Pinto, assistito dal legale Mario Laveneziana , per aver denunciato l’uomo per furto aggravato. I fatti risalgono al Maggio del 2012 e luogo del furto il distributore di benzina “Erg” lungo corso Vittorio Emanuele ad Ostuni . Pinto all’epoca dei fatti era subentrato nella gestione del distributore di benzina. Nei primi mesi del 2012 l’ex gestore collaborava con il subentrato Pinto per assisterlo nei primi periodi di avvio. Quest’ultimo però si accorse di strani ammanchi alla cassa.

I sospetti erano a largo raggio ma la stazione di servizio era dotata di sistemi di video sorveglianza sia interni sia esterni. Dopo l’ennesimo anomalo ammanco, il nuovo gestore pensò bene di direzionare la telecamera verso la cassa e beccò proprio il reo che con fare sospetto e in assenza dell’operaio impegnato in alte faccende di lavoro, si avvicinava alla cassa e prelevava alcune banconote. In serata costatato l’ammanco e presa visione del furto attraverso la videocamera di sicurezza, al Pinto non è restato che presentare denuncia.

Sul caso sono state svolte indagini da parte del commissariato di pubblica sicurezza di Ostuni. Il processo si è concluso presso il tribunale di brindisi venerdì scorso con una sentenza di condanna per l’ex gestore del distributore “Erg” che dovrà scontare ora 8 mesi di reclusione oltre al risarcimento dei danni alla pare civile.

POTRESTI ESSERTI PERSO: