Valtur
Valtur

Peggiorano le condizioni del 16enne ricoverato presso il Perrino di Brindisi. Denunciato ed interrogato il giovane alla guida dell’auto.

Peggiorano le condizioni del sedicenne romano trovato agonizzante nella mattinata di domenica scorsa a pochi passi dal villaggio Valtur ad Ostuni. Nell’ultimo bollettino medico diffuso dall’ospedale Perrino di Brindisi, dove il giovane – figlio di un noto chirurgo della capitale – è ricoverato si riferisce di “lesioni cerebrali in peggioramento”. Il ragazzo è in coma a causa delle ferite alla testa e al viso. Il quadro clinico è tutt’altro che confortante.

Il giovane è stato investito da un’auto, mentre era già riverso sull’asfalto a seguito di un malore. E’ il procuratore capo di Brindisi, Marco Dinapoli, a chiarire alcuni aspetti dalla vicenda verificatasi nei pressi dell’ingresso di un villaggio turistico situato sul litorale di Ostuni. Le indagini sull’accaduto sono coordinate dal sostituto procuratore Daniela Iolanda Chimienti, in sinergia con i poliziotti del commissariato della Città Bianca.

Per una tragica fatalità, mentre il giovane sedicenne era già sull’asfalto a causa di un malore, è sopraggiunta sullo stretto viale di accesso alla struttura un’auto guidata da un giovane animatore del villaggio che ha colpito involontariamente la vittima causandole gravi lesioni. La Procura chiarisce che “non sono state riscontrate fratture alle gambe, che sono invece immancabili nel caso in cui venga investito da un’automobile un pedone in posizione eretta”. Quindi si presume “che la vittima si trovasse in posizione seduta o sdraiata al momento dell’impatto”.

Il conducente dell’auto è stato interrogato dal pm alla presenza del suo avvocato difensore poche ore dopo il fatto, ed ha accettato di rispondere alle domande. Gli è stato contestato esclusivamente il reato di lesioni colpose gravissime. “A nessuno degli involontari protagonisti della tragica vicenda – chiarisce Dinapoli – è stato contestato il reato di omissione di soccorso, poiché sembra potersi escludere che la vittima sia stata abbandonata sulla strada senza aiuto ed assistenza”.

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...