La Volante della Polizia
La Volante della Polizia

Polizia di Stato prosegue la fitta rete di controlli ai soggetti pregiudicati e non

Continua l’attività di controllo del territorio da parte del personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ostuni, diretto dal Commissario Capo Gianni ALBANO.

In costante sinergia con le direttive rese dal Questore di Brindisi, Dottor Roberto GENTILE, finalizzate alla prevenzione e repressione dei reati in generale ed, in special modo, di quelli che ledono ed offendono la persona ed il patrimonio nonché che si inseriscono nell’ ambito delle violazioni delle prescrizioni imposte dall’ Autorità giudiziaria, nella giornata di sabato, i poliziotti del Commissariato della Città Bianca, traevano in arresto un noto pregiudicato del posto, già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, comminata sempre a seguito della stringente attività investigativa svolta dagli investigatori ostunesi.

L’arrestato, identificato in CIRASINO Francesco, classe 1983, ora dovrà rispondere del reato di evasione, accertato in flagranza di reato dalla squadra volante del commissariato.

Le operazioni di rito sono state coordinate e condotte dal Vice Sovrintendente GIOIA Giuseppe Marrazzo e dagli Assistenti Capo BUFANO Francesco e SCONOSCIUTO Gabriele.

I dettagli dell’ intervento: come regolarmente disposto in occasione dei fine settimana estivi, attraverso l’impiego di equipaggi con colori d’istituto e cc.dd. civetta, si procedeva ad una mirata implementazione dei servizi e dei controlli nei confronti di soggetti, pluripregiudicati, sottoposti a misure ristrettive alternative alla detenzione carceraria.

In particolare, anche alla luce dell’ attività d’indagine seguita all’ arresto del medesimo CIRASINO operato dalla Polizia ostunese il 19 luglio u.s., veniva allestita una discreta e oculata azione di osservazione delle abitudini dell’ individuo, a seguito della quale, si aveva conferma della persistenza dei suoi interessi nel centro marittimo di Villanova di Ostuni ove, di recente fu identificato e denunciato per essersi accompagnato a 3 pregiudicati calabresi appartenenti ad una pericolosa ndrina dell’ Ndrangheta.

Apparivano fondati e numerosi i sospetti che l’odierno arrestato, stando alle risultanze di una particolareggiata attività info-investigativa, potesse allontanarsi arbitrariamente dalla sua abitazione, così evadendo dai domiciliari, per recarsi in Villanova per curare i suoi loschi affari.

E, di fatti, così è stato.

 Recatisi presso l’abitazione ove sarebbe dovuto trovarsi in quanto, giustappunto, ristretto ai domiciliari, non veniva trovato in casa. Contemporaneamente altri poliziotti del Commissariato, già opportunamente presenti in Villanova di Ostuni, notavano proprio l’odierno arrestato mentre, tranquillamente, passeggiava per una via cittadina.

Immediatamente bloccato, con voluta calma e sicurezza, riferiva agli uomini in divisa di essere stato autorizzato dal giudice ad allontanarsi dal domicilio.

Circostanza, quest’ultima, del tutto infondata non avendo il CIRASINO alcun permesso, particolare perfettamente noto agli operatori.

Condotto in ufficio, veniva dichiarato in stato di arresto nella flagranza del reato di evasione e, su disposizione del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, Dottor Pierpaolo MONTINARO, riaccompagnato presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

I controlli da parte della Polizia di Stato di Ostuni sia nei suoi confronti che degli altri pregiudicati sottoposti a misure alternative alla detenzione carceraria, proseguiranno nei prossimi giorni nell’ ottica dell’ affermazione dei principi di legalità e della sicurezza generale.

Comunicato Stampa Polizia di Stato Ostuni

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...