Crollo Scuola
Crollo Scuola

“Sul crollo del soffitto della scuola elementare “Pessina” di Ostuni ci vorrebbe un atto di pentimento piuttosto che di solidarietà.
Ai sensi della legge da me proposta ed approvata sul c.d. fascicolo del fabbricato, infatti, entro novembre del 2014 si sarebbero dovute verificare le condizioni strutturali delle scuole pugliesi, e di tutti gli edifici pubblici e d’interesse pubblico, pena la sospensione dell’agibilità.
Fatto sta che a gennaio 2015 il Consiglio regionale abrogava totalmente quella legge, cancellando ogni obbligo di verifica più puntuale rispetto alla normativa vigente”.
Lo dichiara il Consigliere regionale Fabiano Amati, con riferimento al crollo del soffitto della scuola elementare “Pessina” di Ostuni.
“L’abrogazione della legge fu giustificata da alcuni rilievi di costituzionalità sollevati dal Governo nazionale, che però non riguardavano le norme sulla disciplina di sicurezza degli edifici strategici, tipo le scuole, ma l’edilizia privata. Il Consiglio regionale avrebbe potuto quindi modificare la legge nelle parti di sospetta costituzionalità,  lasciando in vigore le norme sulle scuole che non erano state censurate, oppure resistere in giudizio come in tanti casi è accaduto. Si pensò invece di abrogarla completamente, in modo del tutto irragionevole. E per fortuna ciò che è capitato non ha avuto conseguenze più gravi”.

POTRESTI ESSERTI PERSO: