De Rinaldis 1
De Rinaldis 1

E’ tornata in libertà, la giornalista Rai Eleonora De Nardis, accusata di aver accoltellato, nella notte tra il 13 e il 14 agosto, il suo compagno, l’avvocato barese Piero Lorusso, nel corso di un violento litigio avvenuto nella sua casa di vacanza, nel centro storico di Ostuni.

Questa mattina, nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto (che ha portato alla misura dei domiciliari proprio nell’appartamento della città bianca scenario del brutto episodio) la De Nardis è stata sottoposta al programmato interrogatorio svoltosi alla presenza del pubblico ministero, Milto Stefano De Nozza, nel corso del quale la giornalista avrebbe sostanzialmente confermato la tesi già anticipata in questi ultimi giorni attraverso i post diffusi dalla conduttrice televisiva sui social network, quella di aver agito non per un raptus di gelosia ma per difendere i propri figli (due avuti da una precedente relazione, il terzo da Lorusso) dallo stesso compagno, vittima dell’aggressione.

Accuse, ovviamente, rispedite al mittente, nei giorni scorsi, dal legale dell’avv. Lorusso: “Palesemente false, diffamatorie e calunniose sia per il rapporto idilliaco tra Lorusso e la propria figlia, sia con gli altri due bambini della De Nardis da cui il professionista viene chiamato papà pur non essendolo”.

E’ stato il Giudice per le indagini preliminari, Maurizio Saso, a convalidare la misura precautelare dell’arresto disponendo, al contempo, il ritorno in libertà della giornalista, alla quale è stato però imposto il divieto di avvicinamento a meno di 500 metri dall’avv. Lorusso e di frequentare gli stessi luoghi frequentati anche dal compagno.

fonte La Gazzetta del Mezzogiorno

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...