Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Raffaele Specchia sulla prematura scomparsa dell’imprenditore ostunese Giacomo Donnaloia

Mimmo Donnaloia, l’uomo, l’amico e l’imprenditore

Ciao Mimmo,
stamattina te ne sei andato lasciandomi di stupore, come hai sempre fatto.
Speravo che lo scherzo che stavi facendo a tutti , finisse quanto prima.
Purtroppo invece, hai deciso di volare tra i grandi.
Quando tornavo ad Ostuni, dopo aver salutato i miei genitori dovevo passare dal tuo negozio per salutarti come se fosse “ un rito”, per strapparti un sorriso o una stretta di mano.
L ’importante era sentire il tuo calore o una semplice battuta delle tue.
Ora sento il vuoto incolmabile che hai lasciato dentro di me, in via Armando Diaz, nella città di Ostuni.
Sei stato un grandissimo imprenditore, con grande capacità umane, straordinarie, con visioni ed intuizioni lavorative uniche rilanciando sempre le tue attività con uno spirito imprenditoriale invidiabile.
C’era sempre la fila nel tuo negozio per avere la tua consulenza, la tua competenza alternata dalla simpatia costante per non prendersi troppo sul serio.
Via Armando Diaz perde un colosso umano.
Spero che la nuova amministrazione comunale ti riconosca la medaglia al valore civile come imprenditore.
Quel bambino che hai visto crescere sentirà terribilmente la tua mancanza.
Buon viaggio

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.