“Investment – INnovatiVe E-Services for booSting Tourist economy and Multimodal public Transportation”

Due giorni di confronto e di dibattito per il progetto di cooperazione “Investment – INnovatiVe E-Services for booSting Tourist economy and Multimodal public Transportation”, organizzati dal Comune di Ostuni all’interno della sede del GAL Alto Salento 2020.

Il progetto Investment, finanziato per 857mila euro dal Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, risponde alle esigenze di mobilità sostenibile e intermodalità del trasporto pubblico legato ai flussi turistici presenti in Puglia e nella Regione della Grecia Occidentale.

L’ente capofila è il Dipartimento di Ingegneria Informatica dell’Università di Patrasso, che lavora di concerto con il Fondo di Sviluppo Regionale della Grecia Occidentale, la Provincia di Taranto, Tecnopolis Parco Scientifico e Tecnologico e il Comune di Ostuni. Presente al project meeting organizzato nella Città bianca tutto il partenenariato, pronto ad allargare il confronto anche agli operatori turistici del territorio brindisino, che hanno partecipato al Workshop “Mobilità e turismo sostenibile” nel corso della mattinata di venerdì 7 dicembre.

Il progetto svilupperà una piattaforma che metterà in rete i dati del trasporto pubblico (orari, ubicazione delle fermate, itinerari), forniti dalle diverse aziende dei trasporti locali coinvolte sui territori (nave, bus, treno e trasporto terrestre in generale) della Regione della Grecia Occidentale e della Puglia, nell’area di Bari, Taranto e Ostuni. La raccolta e l’elaborazione dei dati sui vari tipi di trasporto, corredata anche delle informazioni dei punti di interesse turistico, consentirà la realizzazione di una web e mobile app che guiderà gli utenti nella scelta di itinerari di visita che utilizzino una mobilità intermodale e interconessa, che ottimizza i tempi di attesa e di permanenza sul territorio del turista.

Efficienza e interconnettività a livello regionale e transfrontaliero che renderanno la Greciae la Puglia più vicine. «Ringrazio i responsabili di progetto italiani e greci che sono intervenuti nei due giorni appena trascorsi – ha dichiarato il sindaco Gianfranco Coppola – e ringrazio quanti, tra gli operatori turistici, hanno accolto con entusiasmo l’invito a partecipare al workshop di oggi, utile a fissare gli obiettivi del progetto Investment e a delineare il percorso comune da seguire per i prossimi 24 mesi.

Il fine del project meeting è invece stato quello di proseguire con la pianificazione delle attività previste, puntando sulle strategie applicabili per convertire buona parte della rete del trasporto pubblico alla totale sostenibilità ambientale e all’eco-compatibilità, studiando le possibili soluzioni per la fruizione intermodale dei mezzi. Strategie volte a semplificare gli spostamenti dei turisti e non solo: oltre le centinaia di migliaia di persone che scelgono di visitare ogni anno il territorio pugliese e quello della Grecia occidentale, anche i residenti beneficeranno delle ricadute positive del progetto».

Hanno fatto gli onori di casa, oltre al Sindaco della Città bianca Gianfranco Coppola, il consigliere Cristian Continelli, l’assessore ai Trasporti Luigi Nacci, l’assessore al Turismo Vittorio Carparelli e il direttore del Parco delle Dune Costiere e del GAL Alto Salento Gianfranco Ciola.

«Nella due giorni dedicata al progetto Investment – ha spiegato Christian Continelli – abbiamo lavorato con i partner greci sugli aspetti tecnici del progetto da applicare ai territori obiettivo. Il progetto vuole innovare la mobilità pubblica applicata al settore turistico, in modo da renderlo quanto più capillarmente fruibile. Il tavolo tecnico si è tenuto nell’intera giornata di giovedì 6 dicembre, mentre oggi abbiamo realizzato un workshop informativo per mettere a conoscenza del progetto e dei suoi obiettivi, gli operatori locali che si occupano di trasporto e di turismo, ed i cittadini tutti. Quel che mi ha piacevolmente colpito è la partecipazione al dibattito degli operatori presenti, che fanno ben intendere di come il progetto vada nella direzione giusta e di come lo stesso sia effettivamente utile al territorio della città di Ostuni. Il progetto prevede altre iniziative sul territorio di coinvolgimento del tessuto sociale, che si svolgeranno a partire da febbraio 2019 ».

Hanno partecipato all’incontro Gianfranco Gadaleta e Carmela Sfregola del segretariato congiunto del Programma Interreg V-A Grecia- Italia, Annamaria Annichiarico e Gabriella Dellino di Tecnopolis PST, Francesco Fiera e Daniele Palmisano, assistenti tecnici di progetto, Christian Continelli, referente per il Comune di Ostuni; Damianos Gavalas e Grammati Pantzio per l’Università di Patrasso, per il Regional Development Fund-Region della Grecia Occidentale, Vaggelis Mourelatos e Andreas Kyriakopoulos

«Il progetto Investment rientra tra i 51 progetti – ha sottolineato Gianfranco Gadaleta – finanziati dalla prima call del Programma Grecia-Italia per una totalità di circa 63.000 milioni di euro”. Il primo bando ha coinvolto oltre 200 partner tra Regioni, Comuni, Università, Camere di Commercio, Autorità Portuali, Centri di Ricerca e Organizzazioni no-profit della Puglia e delle tre Regioni Greche che aderiscono al Programma (Regione dell’Epiro, Regione delle Isole Ionie e Regione della Grecia Occidentale)».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO