aeroporto di brindisi
aeroporto di brindisi

Arriva da Bari, la conferma dell’approvazione con annesso finanziamento, del raccordo che promette di collegare l’aeroporto del Grande Salento con la rete ferroviaria nazionale, con fondi Cipe per 60 milioni di euro, chiesti dalla Regione Puglia. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica ha dato il via libera al secondo Addendum del piano operativo delle infrastrutture che si riferisce alla programmazione del fondo Sviluppo e Coesione, valido sino al 2020.

“Siamo soddisfatti. Abbiamo programmato interventi importantissimi per la Puglia che oggi finalmente ricevono il finanziamento che aspettavamo”, dice il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano. “Altri 113 milioni di euro per nuove opere infrastrutturali, tra cui il collegamento dell’aeroporto di Brindisi, che abbiamo appena ampliato, con la rete ferroviaria nazionale: in tal modo Brindisi diventerà uno snodo infrastrutturale strategico. Non ci sono molti aeroporti nel mondo che vantano raccordi diretti con le stazioni più importanti vicine. I benefici per i cittadini saranno enormi. E dal punto di vista turistico i vantaggi saranno esponenziali”.

Alla Puglia sono stati assegnati 113,775 milioni di euro per le seguenti opere: strade, 15,5 milioni per la Tangenziale Est di San Severo (lotto 2) – tratto di collegamento con il casello autostradale ed il Km 650+500 della SS 16; 24,5 mil per il completamento funzionale e la messa in sicurezza SS 100; ferrovie con 4 milioni per la stazione ferroviaria S. Anna e sottopassaggio, Linea ferroviaria Bari-Lecce, tratta Bari Torre Quetta – Bari S.Anna; 60 milioni per il collegamento tra rete ferroviaria nazionale ed aeroporto di Brindisi; porti 7 milioni per quello di Bari, per la realizzazione della cosiddetta camionale che permetterà di ridurre dalla zona del porto (viale di Maratona) il transito di camion e infine dighe con 2,7 milioni per interventi per la sicurezza sismica e funzionale delle dighe esistenti.

POTRESTI ESSERTI PERSO: