image
image

Sventola sulla Città Bianca la Bandiera Verde, l’assessore Nacci ‘Si tratta di un premio non frutto d’improvvisazione, ma di un lavoro costante e quotidiano da parte dell’ufficio ambiente e dall’intera amministrazione’.

«Si tratta di un premio non frutto d’improvvisazione, ma di un lavoro costante e quotidiano da parte dell’ufficio ambiente e dall’intera amministrazione. Uno sforzo che punta a qualificare al meglio il nostro territorio, e che si aggiunge ad altri riconoscimenti nello stesso ambito». E’ questo il primo commento a caldo dell’assessore all’ecologia Gaetano Nacci, al Nuovo Quotidiano di Puglia, dopo l’assegnazione anche per il comune di Ostuni della Bandiere Verdi. «La risposta a questo nostro lavoro va ricercata, oltre ai numeri per gli afflussi,  anche in riconoscimenti come questo che fanno aumentare il valore qualitativo del brand di Ostuni – spiega Nacci- che continuare a crescere costantemente nel tempo, anche rafforzandosi». Secondo l’amministrazione comunale c’è un altro aspetto positivo nelle Bandiere Verdi assegnate anche per il 2017 alle spiagge della Città bianca.

«E’ un ulteriore elemento in un ventaglio di offerta già ampia di cui il nostro territorio dispone. Se consideriamo anche l’importanza di chi assegna questo riconoscimento, nello spefico caso i pediatri, è evidente che le famiglie con bambini piccoli, potranno continuare a privilegiare le nostre spiagge e la meta di Ostuni, riconosciuta da un elemento terzo, quale comune- afferma Gaetano Nacci- che ha particolare tutela e salvaguardia  degli interessi di questa fascia di età. Oggi chi deve scegliere una destinazione turistica verifica questi elementi, che possono anche essere decisivi per la decisione finale. Di qui l’importanza di essere inseriti tra le 134 spiagge di Bandiere Verdi ».  Sia nel 2014, ma anche nel 2015 e 2016 Ostuni era già stata inserita nell’elenco delle spiagge ideali le famiglie con bimbi al seguito. Importante anche per mantenere questi standard qualitativi, richiesti dai pediatri, la presenza di postazioni di primo soccorso e di bagnini.

POTRESTI ESSERTI PERSO: