IMG 4742
IMG 4742

La firma alla presenza dell’Assessore Regionale alla Qualità del territorio e del presidente nazionale di Federparchi.

Nel solco di quanto stabilito dalla Carta di Roma approvata nel 2014 dal Consiglio d’Europa finalizzata alla completa integrazione tra Capitale Naturale e Culturale, la Federazione italiana dei Parchi sezione Puglia rappresentata dal Presidente Vincenzo Lavarra, il Polo Museale della Puglia con il Direttore Fabrizio Vona e il Teatro Pubblico Pugliese e il suo direttore Carmelo Grassi hanno sottoscritto martedì 13 settembre un protocollo d’intesa per promuovere programmi integrati di valorizzazione e fruizione dei più importanti siti di interesse culturale e naturalistici della regione e che esprimono la bellezza di Puglia. La cornice è stata la Fiera del Levante nello stand dedicato alla Natura di Puglia, alla presenza del presidente nazionale di Federparchi Giampiero Sammuri e dell’Assessore Regionale alla Qualità del Territorio Annamaria Curcuruto.

 Musei, monumenti e aree archeologiche, parchi e riserve naturali pugliesi hanno avviato un rapporto di collaborazione al fine di sviluppare nuove strategie e nuovi itinerari di sviluppo per il turismo sostenibile, lento, esperenziale, non legato alla classica offerta sole-mare ma alla valorizzazione di quanto più autentico e originale offre questa regione. Un modello turistico diverso dal turismo industriale o di massa, un turismo dolce, rispettoso delle comunità locali, non concentrato nel periodo estivo ma fondato sulla bellezza dei paesaggi, sulla ricchezza culturale e naturalistica di una regione che rappresenta un condensato dei biomi del Mediterraneo. Solo l’integrazione tra questi molteplici aspetti può generare nuove occasioni di sviluppo in grado di premiare competenza, passione e sensibilità di tanti giovani che decidono di rimanere e investire in questa terra.

Il protocollo d’intesa sottoscritto vedrà la realizzazione di rappresentazioni culturali in teatri naturali e aree archeologiche in grado di raccontare la storia e la natura di questa terra.

Per il presidente di Federparchi Puglia Vincenzo Lavarra “I protocolli di Federparchi con Polo Museale da un lato e TPP dall’altro costituiscono significativo ed avanzato esperimento di offerta integrata fra natura e cultura. Essi certamente faranno da battistrada a quella strategia di promozione e fruizione dei beni di eccellenza della Puglia finalizzata a destagionalizzare i flussi turistici ben oltre la sola stagione estiva. E sono lieto di aver raccolto piena disponibilità di Polo Museale e TPP alla firma di un protocollo triangolare fra Federparchi, Polo e TPP al fine di mettere in rete luoghi fisici come teatri, musei, siti archeologici e naturalistici ed eventi artistici e culturali della migliore produzione nazionale”.

Grande la soddisfazione è stata espressa dall’Assessore regionale alla Qualità del territorio Annamaria Curcuruto, che vede concretizzarsi una gestione integrata dei beni naturali e culturali della Puglia, e che già trova delle “buone pratiche” consolidate nel rapporto di collaborazione avviato di recente tra Parco Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo e Museo e area archeologica di Egnazia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...