i vincitori
i vincitori

Il 1° Premio della grande kermesse di moda emergente al Sud è andato al duo siciliano Simone Bartolotta e Salvatore Martorana

Ha trionfato il talento in questa spettacolare 4° edizione della più grande kermesse di moda emergente del Sud. Un evento all’insegna della creatività e dello spettacolo in un settore quale la moda in cui è facile scivolare nella banalità, soprattutto quando si è lontani dalle indiscusse capitali ad essa preposte.

Madrina, ospite d’onore e instancabile conduttrice una frizzante Jo Squillo che della moda e della bellezza non solo ha fatto il suo lavoro ma anche la sua missione. Accompagnata dal brillante showman Pako ha animato la Piazza della Libertà della Città Bianca in modo nuovo ed entusiasmante.

Tra il plauso dei giurati e il pubblico tutto vince il 1° Premio FashionPuglia16 il duo siciliano Simone Bartolotta e Salvatore Martorana, con la collezione dedicata all’arte gotica Magnificat. Già noti al grande pubblico dopo la vittoria televisiva a Detto Fatto con l’Accademia moda di Gianni Molaro, Bartolotta e Martorana hanno letteralmente folgorato la platea di FashionPuglia con un total look impeccabile e sorprendente in cui modelle-madonne hanno indossato abiti dai tessuti pregiati, arricchiti da stampe su pvc ispirate alle decorazioni delle vetrate del Duomo di Milano e della Cattedrale di Notre-Dame de Paris, reinterpretate in modo personale dagli stessi stilisti. In palio la creazione del catalogo moda e la sua promozione offerti dagli organizzatori Francesco Francioso e Merilù Barbaro.

Miglior bozzetto allo studente di Galatina Leo Amato per la collezione con sculture in tessuto ispirata alla luminosità della stella Sothys. Premio Critica e Premio Calcagnile, quest’ultimo consistente in una borsa di studio del valore di tre mila euro presso l’Accademia Calcagnile, alla fashion designer partenopea Natascha Wanvestraut per la collezione Giraffe Escape dall’originalissimo motivo a giraffa per una fuga onirica dal caos urbano al relax della natura. Allo stesso modo promettenti tutti gli stilisti in concorso e fuori concorso, che sono il futuro del made in Italy.

Per tutti i vincitori i premi scultura della designer pugliese Maria Elensa Savini e la possibilità di vendere le proprie creazioni sul marketplace degli emergenti stilisti Klà Moà. Un ringraziamento a tutti gli sponsor che hanno reso possibile il tutto e ai fashion sponsor Massimo Orsini Collezioni e Accademia Sitam nonché alla giovane stilista Arianna Laterza.

A decretare i vincitori una giuria di qualità composta da nomi e volti ben noti del fashion system e dell’imprenditoria tessile pugliese, quali: Michele Gaudiomonte, fondatore della Gaudiomonte Couture, sintesi tra arte, moda e teatro; Angelo Inglese, rappresentante della storica Sartoria Inglese di Ginosa; Vincenzo Merli, AD della Maison Egon Von Furstenberg; Antonio Palazzo, coordinatore editoriale del magazine di moda internazionale UFashOn; Graziana Valentini, Art Director del Gruppo Valentini Spose e rappresentante dell’Associazione Apulia Fashion Makers.

“Grande qualità di prodotto per tutte le creazioni in passerella al FashionPuglia16 – ha affermato la giuria – non solo creatività ed estro ma anche qualità di materiali, abilità sartoriali e coerenza stilistica”. “Un successo non casuale ma  frutto di duro lavoro e di apertura alle collaborazioni con gli esperti del settore” – confermano gli organizzatori e ideatori di FashionPuglia, Merilù Barbaro e Francesco Francioso. Soddisfazione unanime per il Primo Cittadino Gianfranco Coppola e l’assessore al Turismo, Cultura e Spettacolo Niki Maffei.

Anche per l’edizione 2016 Fashion Puglia ha dimostrato la ferma volontà di tessere un filo diretto con il mondo della moda, invitando le istituzioni, le aziende e media del settore a investire sulle giovani promesse del made in Italy, nell’intento di portare la moda anche al Sud.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...