OGR
OGR

Torna con un nuovo “attacco” Ostuni Green Riot

Solo pochi giorni fa la Corte di Giustizia Europea ha definito legittimo il piano di eradicazione degli ulivi colpiti da Xylella, piano varato un anno fa dalla Commissione Ue e che prevede l’abbattimento delle piante infettate e di quelle sane nell’arco di 100 metri da queste ultime.

Ostuni Green Riot, come risposta simbolica alla sentenza, ha perciò deciso di piantare un ulivo, nel nuovo attacco verde effettuato nel pomeriggio di domenica 12 giugno. L’attacco è avvenuto in una zona già da noi riqualificata un anno fa, l’aiuola di Porta San Demetrio: rimosse le erbacce dalle aiuole sotto le mura, abbiamo ripopolato di piante di vario genere una delle zone più suggestive nella zona delle mura della città. Un modo per dare il benvenuto alla bella stagione ormai in pieno svolgimento.

Un’opera ben riuscita grazie all’aiuto e alle donazioni di privati e sponsor, in particolare Giovannarolla Greenhouse, I 7 Archi B&B e il vivaio Centro Giardino, ai quali vanno i nostri speciali ringraziamenti. A più di un anno dai nostri primi attacchi, e al netto di alcuni atti vandalici da noi mal digeriti, siamo contenti di appurare come il nostro lavoro sia servito a smuovere una piccola percentuale di cittadini che come noi tengono alla bellezza e al verde della nostra splendida città. Con la speranza che questa piccola nicchia di buoni esempi diventi sempre più grande.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...