Dopo l’inaugurazione del Laboratorio Policentrico di Antiche Arti e Mestieri dell’Alto Salento, presso Istituto Superiore “PANTANELLI-MONNET” in C.da San Lorenzo ad Ostuni, hanno preso a pieno regime e con grande partecipazione del territorio, i sette laboratori.

Il laboratorio permanente, nato grazie al progetto TUR. Puglia – Promuovere il Sistema Turistico Locale sostenibile Pugliese, ha l’obiettivo di recuperare e valorizzare, attraverso il coinvolgimento degli artigiani e delle maestranze locali.
Presso il laboratorio, gestito direttamente dagli artigiani, si organizzano attività rivolte al turista che vuol vivere un’esperienza immerso nella cultura locale, e ad apprendisti, ovvero ragazzi che vogliono imparare le tecniche e i processi di trasformazione artigiane.
Tutti i corsi hanno una durata di 12 ore ciascuno e si articolano su tre giornate di lavoro lasciando una traccia di profonda esperienza e grande passione.
In quest’ottica alla prima e seconda edizione del laboratorio di restauro dei vecchi manufatti e degli attrezzi della civiltà contadina del legno e pietra, ha seguito il laboratorio sul legno, anch’esso in due edizione, e poi ancora il Laboratorio di “L’arte della tessitura con telaio a mano”, “Mani in pasta”, “L’arte dell’intreccio”, “Creare e decorare… ceramica e argilla”, “Sapone artigianale”.
Il progetto di cooperazione interterritoriale “TUR.Puglia – Promuovere il Sistema Turistico Locale sostenibile pugliese”, sviluppato da una rete costituita da 8 GAL pugliesi con capofila GAL Terra d’Otranto, ha previsto tra le sue attività una fase di avviamento e sperimentazione, il GAL Alto Salento ha organizzato attività di sensibilizzazione, con la disponibilità di tutti i tutor, con gruppi pilota presso le scuole del territorio.
Si avviano alla conclusione, con grande partecipazione degli allievi ed interesse delle tante maestre coinvolte nei programmi, i primi 5 laboratori del I e II circolo didattico del comune di Ostuni, PESSINA e GIOVANNI XXII.
Nella mattinata di giovedì (ore 11,00) 10 Dicembre 2015, lo staff del GAL Alto Salento ed il Presidente Avv. Domenico Tanzarella accompagneranno il Dott. Granatiero Giovanni, Responsabile Misura 421 “Cooperazione internazionale e transnazionale” – Leader PSR Puglia 2007-2013 della REGIONE PUGLIA in una visita presso i due circoli didattici per conoscere i tutor e vedere i giovani allievi all’opera. A fine giornata un momento solenne: la consegna degli attestati di frequenza ai piccoli artigiani ed il saluto delle istituzioni.
“Il progetto di cooperazione “TUR.Puglia – Promuovere il Sistema Turistico Locale sostenibile pugliese – ha dichiarato il Presidente del GAL Domenico Tanzarella – contribuisce pienamente all’attuazione della strategia del Piano di Sviluppo Locale del Gal Alto Salento. Punta a realizzare un sistema di sviluppo rurale che sia integrato e basato sulle risorse locali, in grado di valorizzare le potenzialità produttive, agricole, naturali e culturali endogene, grazie al consolidamento dell’imprenditorialità esistente, alla crescita della cultura locale e alla partecipazione ai processi decisionali e aggregativi”.
“Sempre attraverso il coinvolgimento delle comunità locali e le scuole in prima linea – prosegue il Presidente Tanzarella – si realizza lo sviluppo di nuova imprenditoria, la valorizzazione delle risorse e della cultura del territorio, elementi cardine dell’offerta turistica integrata”.
“Tutte le risorse territoriali, quindi, diventano parte attiva di un processo di sviluppo di una rete di sistemi turistici locali sostenibili – conclude il Presidente – in cui ogni comunità locale diviene principale soggetto di tutela del territorio stesso, rafforzando la sua identità attraverso lo scambio reciproco di buone pratiche”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...