Generale Mino Piccinno NAS2
Generale Mino Piccinno NAS2

Si è spento il Generale Cosimo Piccinno

Si è spento la notte scorsa a Milano, il Generale dei Carabinieri Cosimo Piccinno, Comandante dei Nas. “La notizia della morte del generale Cosimo Piccinno – dichiara il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin  è per me motivo di grande dolore. Con lui scompare una persona che ho imparato presto a conoscere, a stimare profondamente per la qualità del suo instancabile lavoro al comando del Nas, per il suo essere sempre disponibile nell’interesse del ministero della Salute e al fianco dei cittadini. Cosimo Piccinno, fuori da ogni retorica, così come nelle sue azioni e nei suoi comportamenti, con il suo rigore, il suo attaccamento alle regole e all’onore della divisa dei Carabinieri che, mi diceva, sentiva di avere cucito sulla pelle, ha rappresentato e rappresenterà sempre un modello di uomo al servizio degli altri, un vero servitore dello Stato. E’ mia intenzione dedicare un ricordo indelebile, intitolargli la sala dell’Auditorium della sede di Ripa, per fare conoscere il suo nome e la sua attività a tutti coloro che verranno al ministero della Salute negli anni futuri. A sua moglie e alle sue adorate figlie giunga il mio abbraccio più affettuoso“.

Il generale Piccino era molto conosciuto anche nella Città di Ostuni, meta di vacanza e residenza di molti famigliari. Il padre del Generale Mino Piccinno, è stato per tanti anni comandate della Stazione dei Carabinieri della Città Bianca.

L’ultima volta nella Città Bianca del Comandante, lo scorso 2 maggio, quando fu ospite dell’Università della Terza Età e della locale sezione della Lilt per parlare di “Salute”.

Con immenso dolore ho appreso della prematura scomparsa del Generale di Divisione Cosimo (Mino) Piccinno, amico da sempre” – ha sottolineato il sindaco di Ostuni Gianfranco CoppolaLa sua splendida carriera nell’Arma dei Carabinieri, ha dato lustro alla nostra città e tutti noi siamo grati a lui per essere stato esempio di vita retta al servizio delle istituzioni. Alla moglie Giulia, alle Figlie e al fratello Mimino, giunga il mio abbraccio fraterno. Anche tutta la mia amministrazione si stringe al dolore che ha colpito la famiglia”.

I funerali si svolgeranno lunedì a Melegnano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...