Dopo i lunghi soccorsi e gli sbarchi al porto di Taranto, cresce l’esigenza di beni di prima necessità per i profughi provenienti dalla Siria e dal Sudan.

A Taranto sono attesi nei prossimi giorni, altri arrivi ed è per questo che l’Associazione Salam, che si occupa di coordinare le operazioni di accoglienza e assistenza dei migranti in arrivo nel capoluogo ionico, ha lanciato un appello. Servono: SCARPE E VESTITI DI TUTTE LE TAGLIE (UOMO-DONNA-BAMBINO-NEONATO), BISCOTTI E SUCCHI DI FRUTTA (con cannuccia), SALVIETTE E ROTOLONI DI CARTA, GIOCATTOLI PER I BAMBINI.

Anche Ostuni risponde all’appello di solidarietà e si mobilita organizzando un punto di raccolta nella Città Bianca. Già tanti i cittadini che hanno risposto all’iniziativa lanciata via FaceBook da Paolo Mariani.

L’appuntamento per chi voglia contribuire è per Mercoledì 18 Giugno dalle ore 19 alle ore 22 in Piazza Ugo La Malfa 27. Per info 393 31 81 243.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...