Il Commissariato di Ostuni
Il Commissariato di Ostuni

In carcere per scontare la pena anche Angelo Pentassuglia, condannato insieme a Macchitella per un colpo in Umbria risalente al 2006.

Si chiude definitivamente il cerchio su una rapina perpetrata nel 2006 in una banca di Magione, in provincia di Perugia. Dopo l’arresto dell’ostunese Angelo Macchinella, anche il secondo autore dell’assalto armato è stato raggiunto da un ordine di carcerazione presso il carcere di Brindisi, dove sconterà la parte residua di una pena pari a quattro anni di reclusione, oltre a cinque anni di interdizione dai pubblici uffici e 1200 euro di multa.

Si tratta del 66enne Angelo Pentassuglia, anch’egli di Ostuni. L’uomo è stato accompagnato presso la casa circondariale dal personale del commissariato della Città Bianca e della Divisione anticrimine della questura di Brindisi.

Entrambi i rapinatori vennero individuati dagli agenti del commissario di Ostuni, grazie a un proficuo scambio di informazioni con i colleghi di Perugia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

TI RACCOMANDIAMO