18 C
Ostuni
martedì 20 novembre 2018
Home Blog

Tariffe agevolate per gli studenti che visiteranno la mostra “Picasso – L’altra metà del cielo” entro il prossimo 25 Novembre

Uno scatto dalla mostra di Picasso
Uno scatto dalla mostra di Picasso

L’Amministrazione Comunale di Ostuni promuove la partecipazione degli studenti agli eventi culturali del territorio attraverso iniziative dedicate ai più giovani.

Gli Assessorati alla Pubblica Istruzione e alla Cultura hanno infatti intrapreso da tempo un cammino sinergico finalizzato alla promozione della cultura e alla diffusione capillare delle relative iniziative. Recentemente, con una nota trasmessa a tutti gli istituti Scolastici del territorio, L’Assessore alla Pubblica Istruzione, avv. Antonella Palmisano, e l’Assessore alla Cultura, dr. Vittorio Carparelli, hanno offerto a tutti gli studenti la possibilità di recarsi in visita alla mostra “Picasso-L’altra metà del cielo” usufruendo di una tariffa agevolata pari a tre euro, da consumarsi entro il 25 novembre prossimo.

La decisione di offrire agli studenti la possibilità di visitare la mostra “Picasso – l’altra metà del cielo” ad una tariffa agevolata – dichiara l’Assessore Antonella Palmisano – si pone in linea con tutte le iniziative di promozione della cultura dedicate ai più giovani che l’Amministrazione Comunale ha sostenuto e continua a sostenere con forza.

L’attenzione alle scuole e agli studenti ha guidato la gran parte delle attività svolte – si pensi alle attività di promozione della lettura, alle iniziative volte al coinvolgimento attivo dei ragazzi nelle Giornate celebrative, al graduale ripristino del connubio scuola/biblioteca – e consentire ai più giovani di godere di una delle iniziative più apprezzate del territorio qual è la mostra “Picasso-L’altra metà del cielo” equivale a proseguire il cammino intrapreso in sinergia con il competente Assessorato alla Cultura e in unità di intenti con i dirigenti scolastici e gli operatori del settore.

La mostra “Picasso – L’altra metà del cielo”- dichiara l’Assessore alla Cultura Vittorio Carparelli – ha rappresentato, non solo un’ottima occasione di crescita economica e turistica, ma anche un modo nuovo di “fare rete”, di condividere e di sviluppare potenzialità congiunte. La mostra diffusa, innovativa per sua stessa natura, ha riscontrato il favore della gran parte di visitatori restituendo molteplici apprezzamenti. A fronte del successo dell’iniziativa, si è ritenuto opportuno, in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione, agevolare la partecipazione degli studenti ad un evento il cui impatto è stato così rilevante. Facilitare la partecipazione dei giovani alle iniziative culturali del territorio è indispensabile al fine di garantirne la diffusione e la concreta valorizzazione; solo investendo sulle nuove generazioni ci si può auspicare crescita culturale e propensione al cambiamento.

L’ASD CombatLine di Ostuni è approdata al 1st European Championship of Krav Maga della WFKM

La competizione sportiva ha visto la presenza di numerosi atleti provenienti da 9 Paesi del mondo, vedendo anche la partecipazione straordinaria di Israele, Bielorussia e Martinica (Arcipelago delle Antille).

Lo scorso 18 novembre 2018, si è tenuto a Sesto Fiorentino (FI) il 1st European Championship of Krav Maga della WFKM (World Federation of Krav Maga), organizzato dall’IKMI (International Krav Maga Institute), patrocinato dalla regione Toscana.
La competizione sportiva ha visto la presenza di numerosi atleti provenienti da 9 Paesi del mondo, vedendo anche la partecipazione straordinaria di Israele, Bielorussia e Martinica (Arcipelago delle Antille).

La CombatLine-IKMI, con il suo Direttore Tecnico Sportivo l’International Expert IKMI M° Matteo Moreo (con sedi ad Ostuni, Brindisi, Monopoli (Ba) e Martina Franca (Ta)) si è presentata al Campionato Europeo con Tre squadre e ben cinque Arbitri Internazionali.
Le squadre erano conformate da Lillo Federica & Moreo Jada nella Categoria Junior Femminile, Maccuro Pasquale & Rodio Emanuela nella categoria Senior Mista, e Vincenti Angelo & Taddeo Katrin nella Categoria Elite; mentre la delegazione Arbitrale Intremnazionale era conformata da Moreo Matteo, Giampiero Maggiore, Saponaro Giovanna, Giuseppe Argentieri e Lillo Vincenzo.

La CombatLine – IKMI ha portato alla vittoria, salendo sul podio più alto e conquistando la Medaglia D’Oro nella categoria Senior Mix, Emanuela Rodio & Pasquale Maccuro Laureandosi Campioni d’Europa Senior Mix della WFKM (World Federation of Krav Maga); mentre, si sono classificati entrambi al terzo posto, Medaglia di Bronzo, Katrin Taddeo & Angelo Vincenti nella categoria Élite Mix, e Federica Lillo & Jada Moreo nella categoria Junior Femminile.

Il Krav Maga, oltre al miglioramento della prestanza fisica e all’acquisizione delle tecniche di combattimento, punta a migliorare soprattutto la condizione psicologica del praticante, in modo da fargli acquisire maggiore consapevolezza dell’ambiente che lo circonda.

Il Praticante del Krav Maga presterà più attenzione a quello che succede intorno a sé stesso, in modo da non essere colto di sorpresa da possibili aggressioni. Apprenderà anche tecniche persuasive verbali, affinché non si arrivi inevitabilmente allo scontro fisico, e apprenderà a reagire rapidamente mantenendo i nervi saldi senza farsi prendere dal panico.

Le tecniche di difesa, come il Krav Maga, sono efficaci quando vengono memorizzate da chi le esegue. Infatti, la velocità di esecuzione delle mosse difensive di una persona aggredita è fondamentale. Le tecniche sono alla portata di tutti ed è necessario, per il corretto apprendimento, un costante allenamento che consente agli allievi di fronteggiare agevolmente eventuali aggressioni. Infine, la pratica costante delle citate tecniche rafforzerà la resistenza psichica dinanzi a circostanze di stress quotidiano, aumentando la sicurezza in sé stessi e soprattutto l’autostima.

Non si tratta di giustizia fai-da-te, ma di un vero e proprio corso di preparazione all’autodifesa, sia per uomini che per donne, dagli anni 7 in su, sia per civili, che per le FF.PP., FF.AA. e gli Operatori di Sicurezza, naturalmente per quest’ultimi con programmi appositamente stilati in base elle esigente specifiche e professionali, con il principio base che la difesa deve essere sempre proporzionale all’offesa per non incorrere nell’eccesso di difesa legittima.

Siglato in Regione il protocollo tra Federparchi e Arif Puglia.

Fortemente promosso dal coordinamento pugliese di Federparchi e raccolto dalla Regione Puglia è stato firmato presso al sede della Regione il primo protocollo fra Federparchi, aree naturali protette e l‘Agenzia Regionale Irrigue e Forestale (ARIF).

Alla sigla dell’intesa hanno partecipato l’Assessore regionale Alfonso Pisicchio, Enzo Lavarra per Federparchi, Domenico Ragno per ARIF.  La convenzione-quadro fra Aree protette e agenzia regionale mira a superare la frammentazione degli interventi per le singole aree naturali protette e alleggerire i loro i costi (come quelli del personale che Arif metterà a disposizione dei Parchi). Oltre che per la specifica funzione  di protezione, rinaturalizzazione monitoraggio e vigilanza antincendio del territorio pugliese tutelato, il valore della collaborazione, sottoscritta con il protocollo, è anche nel suo carattere di apripista per la messa in comune dei servizi di altri enti funzionali della Regione a favore dei Parchi.

Il protocollo sarà a sua volta integrato con accordi complementari fra ciascuna delle aree protette e ARIF  in modo da rispondere alle esigenze particolari e agli specifici piani di intervento programmati da ciascuna area protetta.

Lavarra ha dichiarato: “Federparchi ha per prima proposto nelle passate assemblee regionali dei Parchi tale obiettivo, contribuendo attivamente alla sua stesura. Sento di manifestare vivo apprezzamento per la disponibilità dell’Assessore Pisicchio e del Direttore di ARIF Ragno; e non da ultimo va dato merito all’Ufficio Parchi della Regione per la competenza tecnica-giuridica delle sue figure professionali. Per noi è solo il primo passo di una nuova strategia: la Riforma della legislazione su Parchi e Riserve naturali. C’è troppa frammentazione, precarietà finanziaria e di organico e ciò disperde l’enorme patrimonio naturalistico. Daremo il nostro organico contributo di merito e di procedimento consultivo e ci confronteremo proficuamente al tavolo con la Regione per elevare a livello di sistema il governo delle aree naturali, comprese quelle concernenti Natura 2000”.

Il Presidio del Libro di Ostuni ospita Gabriella Genisi

Gabriella Genisi
Gabriella Genisi

La nota scrittrice pugliese Gabriella Genisi sarà ospite del Presìdio del libro di Ostuni mercoledì 21 novembre.

L’incontro che  si svolgerà alle ore 18:00 presso la confraternita del Purgatorio, via A. Giovine a Ostuni sarà introdotto da Roberta Putignano e coordinato da Paola Cirasino.

Il libro che sarà presentato al gruppo dei lettori ha come titolo La teoria di Camila e ha come temi il rapporto padre-figli e l’incontro delle famiglie con una nuova figura dai contorni non molto definiti dal punto di vista relazionale , la figura della badante. Per i figli non

esiste un’età definita per diventare adulti,ma la morte di un genitore costringe ad esserlo a prescindere dall’età che si ha. È così anche per Marco, il protagonista , una sera, dopo una partita di calcetto. La telefonata di Camila, la badante di suo padre, lo proietterà in pochi secondi in un’altra parte della vita. Nell’ora successiva Marco si ritrova a vagare nella notte, incapace di accettare il lutto, incapace di comunicare con chiunque.

Quando prende coscienza, ad aiutarlo in questo difficile passaggio troverà Camila, la  donna che in qualche modo è stata la causa del suo allontanamento  da suo padre. In una notte lunghissima e dolorosa passata a fare i conti con gli errori del passato, con un futuro ancora tutto da vivere, si ricompone uno spaccato di vita tra un padre che non c’è più e un figlio che non riesce a smettere di averne bisogno.

Vincenzo Nacci è il nuovo allenatore del Tuscania Volley

VINCENZO NACCI 3
VINCENZO NACCI 3

È stato formalizzato ieri l’accordo che consegna il timone della Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley a Vincenzo Nacci, tecnico ostunese.

“Come prima cosa vorrei dire che sono contento ed orgoglioso per come mi ha accolto la Società e lo storico gruppo dei tifosi della Bolgia – dichiara il neo tecnico biancazzurro – Sono cosciente del duro lavoro che abbiamo bisogno di fare e, nello stesso tempo, consapevole e convinto del fatto che nessuno si tirerà indietro a cominciare dai giocatori e dallo stesso staff, perché penso che abbiamo tutti una grandissima voglia di dimostrare che non è questa la posizione di classifica che ci spetta”.

La carriera agonistica di Vincenzo Nacci inizia nelle squadre giovanili della sua città, Ostuni, e prosegue fino alla Serie B, raggiunta prima con il CUS Perugia e poi con il San Vito Volley. Nel 2005 inizia la carriera da allenatore ad alti livelli, diventando il vice di Giovanni Preti al Volley Corigliano; si occupa poi per due stagioni del settore giovanile della squadra calabrese, fino alla promozione a primo allenatore della squadra che partecipa alla Serie A2 2008-09.

Durante il campionato 2009/2010 è il vice di Roberto Serniotti alla Prisma Volley di Taranto, in Serie A1, mentre l’anno successivo torna nella rinata società di Corigliano che conduce alla promozione dalla Serie B1 al campionato cadetto.

Nella Serie A2 2012/2013 conquista la salvezza con la Pallavolo Matera, passando poi per il finale di stagione alla VBA Olimpia Sant’Antioco. Dopo una stagione con la Virtus Potenza nella terza serie nazionale diventa commissario tecnico della nazionale maschile del Venezuela con la quale conquista il Bronzo alla Panamerican Cup del 2015 in Nevada.

Nella stagione 2016/2017 diventa allenatore della Top Volley Latina in Superlega e nella stagione successiva conquista la promozione in Serie A2 con la Top Volley Lamezia con la quale rimane legato fino a novembre 2018 prima di firmare l’accordo con il Tuscania Volley.

Torna nelle vesti di Assistant Coach il vice Francesco Russo, al quale va il sentito ringraziamento da parte della Società, atleti e tifosi per l’ottimo lavoro svolto in queste due settimane nel ruolo di primo allenatore.

Atti amministrativi non accessibili sul sito web del comune, Tanzarella e Santoro chiedono chiarezza.

Giuseppe Tanzarella
Giuseppe Tanzarella

Interrogazione sulle modalità di pubblicazione degli atti amministrativi sul sito web del Comune di Ostuni, i consigliere comunali Giuseppe Tanzarella e Niny Santoro scrivono al sindaco Coppola ed al Dirigente del Settore Affari Generali.

Di seguito vi riportiamo l’interrogazione

I sottoscritti Consiglieri Comunali Giuseppe Tanzarella e Niny Santoro

Premesso che
– Tra i principi che la legislazione degli ultimi anni ha cristallizzato in materia di pubblica amministrazione vi è, certamente, quello della trasparenza, quest’ultima intesa, ai sensi dell’art. 1 del d.lgs. 33/2013, come accessibilità totale dei dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, allo scopo di tutelare i diritti dei cittadini, promuovere la partecipazione degli interessati all’attività amministrativa e favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche;

– In diretta emanazione di tale principio, il medesimo d.lgs. 33/2013, anche come integrato dal d.lgs. 97/2016, ha stabilito l’obbligo per le pubbliche amministrazioni di procedere alla pubblicazione sul proprio sito di determinate tipologie di atti e provvedimenti, istituendo la cosiddetta forma di accesso civico “semplice”, ed, altresì, ha sancito il diritto di tutti i cittadini ed utenti di richiedere l’accesso anche agli atti non oggetto di alcun obbligo di pubblicazione, istituendo il cosiddetto accesso civico “generalizzato”;

– Da qualche tempo, purtroppo, sul sito del Comune di Ostuni non risultano più accessibili gli atti e documenti amministrativi (determinazioni, delibere, ecc.) risalenti ad un lasso superiore ai 15 giorni rispetto alla consultazione, prima rinvenibili al link dell’Albo Pretorio;

– E’ a conoscenza degli scriventi la circostanza che le garanzie di accesso come sopra illustrate trovano il doveroso bilanciamento con le dovute garanzie alla tutela della privacy e dei dati personali e sensibili, così come prescritto dalla relativa normativa, i quali impongono di non protrarre la loro pubblicazione per un periodo superiore ai 15 giorni, pena la sanzionabilità del contegno in danno della pubblica amministrazione;
ritenuto che

– Nonostante quanto in premessa, si ritiene che un corretto bilanciamento tra i contrapposti interessi alla trasparenza ed al libero accesso della cittadinanza agli atti amministrativi e quello alla tutela della privacy non possa ammettere, così come avvenuto per il Comune di Ostuni, l’eliminazione in radice di tutte le pubblicazioni dopo ilo decorso del un lasso temporale di 15 giorni;

– Tale scelta, infatti, sacrifica illegittimamente uno dei due interessi in gioco, in particolare rendendo oltremodo difficoltoso il raggiungimento della finalità primaria dell’accesso generalizzato, e, cioè, quella dell’esercizio di un costante e sistematico controllo sull’attività amministrativa, anche quale anticorpo rispetto alle fattispecie di cattiva amministrazione;

– Ciò comporterebbe, infatti, un onere dell’utenza di formalizzazione di apposita richiesta di accesso ogniqualvolta la stessa intenda esercitare il proprio legittimo controllo sull’operato dell’amministrazione, con evidente effetto deflattivo delle azioni a ciò indirizzate;

– Di conseguenza, la scelta operata dal Comune di Ostuni non appare la migliore rispetto al fine perseguito, potendosi ottenere analogo risultato, peraltro in ossequio ad una più equa interpretazione del dettato normativo vigente in materia, mantenendo la pubblicazione di tutti gli atti e documenti anche per un periodo superiore a quello dei 15 giorni, premurandosi, di contro, di provvedere all’eliminazione di tutti i dati sensibili in essi contenuti.

Tanto premesso e ritenuto, gli scriventi

Chiedono
A codesta Amministrazione, nella persona dell’assessore al ramo, di assumere le necessarie iniziative affinchè venga garantita la libera accessibilità agli atti amministrativi riguardanti il Comune di Ostuni anche oltre il lasso temporale di 15 giorni a far data dalla loro pubblicazione, eventualmente eliminando tutti i riferimenti ai dati ritenuti sensibili ex lege.

La Cestistica vince anche a Vieste. Finale 72-63

Quarta vittoria consecutiva per la Cestistica Ostuni che a Vieste mette sul parquet una prestazione intelligente.

Primo quarto equilibrato, L’Ostuni trova il primo vantaggio con Latella, Walker e Kadzevicius (12-18 all’8’), poi la rimonta dei padroni di casa che chiudono in vantaggio la prima frazione con un tiro sulla sirena di Lauriola (20-18).

Il secondo quarto sembra scorrere sul filo dell’equilibrio, poi un mini-break consente ai padroni di casa di andare in vantaggio al riposo lungo (37-30).

Dopo l’intervallo, la Cestistica impiega 3’ per ritrovare la parità con una tripla di Kadzevicius (39-39). La gara non ha grossi sussulti e gli ospiti sono bravi ad evitare strattoni pericolosi. Si va all’ultimo quarto con la Cestistica avanti di 4 lunghezze (50-54).

Un parziale di 0-11 all’inizio del quarto periodo regala di fatto la vittoria agli uomini di coach Romano. Uno strattone firmato da Latella che confeziona 7 punti in pochi minuti.
Il solco è ormai segnato e la tripla di Manchisi al 37’ chiude di fatto la gara (58-70).

Inutili i tentativi dei padroni di casa. La Cestistica porta a casa una vittoria pesantissima nella serata in cui la capolista Lecce cade per la prima volta rimescolando le carte in cima alla classifica. E domenica prossima nel PalaGentile arriva il Monopoli, capolista insieme al Lecce con soli due punti di vantaggio sulla Cestistica. Per l’Ostuni un’occasione d’oro per lanciarsi alla rincorsa della vetta.

Sunshine Vieste: Samija 14, Hoxha 3, Ljubisa n.e., Simeoli 20, Compagnoni 7, Lauriola 8, Ragno, Castriotta, Gimma n.e., Sorrentino 11. All. Desantis.

Cestistica Ostuni: Fiusco 6, Bruno 4, Latella 11, Manchisi 5, Teofilo 9, Kadzevicius 15, Leggio n.e., Caloia 6, Leo 6, Walker 10, Tanzarella n.e. All. Romano.
Arbitri: Campanella di Santeramo in Colle e Procacci di Corato.

Parte oggi il Black Friday di Amazon: una settimana di sconti e offerte

Amazon Black Friday 2018
Amazon Black Friday 2018

Amazon.it dà il via alla stagione natalizia con la sesta edizione del Black Friday: migliaia di offerte, un pop-up store nel centro di Milano e numerose esclusive.

Amazon.it presenta i dettagli dell’edizione 2018 del Black Friday dando così il via alla stagione natalizia. La settimana del Black Friday comincia il 19 novembre e continua fino a venerdì 23 novembre, giorno del Black Friday, per poi proseguire tutto il week end successivo fino a lunedì 26, giorno del Cyber Monday.

Il Black Friday è la prima occasione per lo shopping natalizio, grazie al negozio delle offerte del Black Friday di Amazon, permettendo di trovare prodotti a prezzi bassi adatti ad ogni momento delle feste: dalle riunioni familiari, ai regali per amici, ai prodotti per il cenone, incluse migliaia di offerte disponibili in Elettronica, Abbigliamento, Prodotti per la Casa e la Cucina, Giocattoli e molte altre categorie con sconti tra il 15 per cento e il 40 per cento.

I clienti Amazon Prime avranno accesso alle Offerte Lampo 30 minuti prima di tutti gli altri su prodotti molto popolari, beneficiando delle spedizioni illimitate in un giorno senza costi aggiuntivi su oltre un milione di articoli e di consegne in 2-3 giorni su altri milioni.

Con Amazon Second Chance i clienti potranno fare spazio agli acquisti del Black Friday e prepararsi a smaltire correttamente le confezioni.

Appena lanciato, Amazon Second Chance è una sezione di Amazon.it che fornisce informazioni su come riciclare imballaggi Amazon e altri prodotti, restituire articoli che non si desiderano più, acquistare prodotti usati e ricondizionati certificati a prezzi vantaggiosi. Tutti i dettagli sono disponibili su https://www.amazon.it/amazonsecondchance.

In occasione della settimana di Black Friday, dal 19 al 26 novembre, non mancano le offerte sui dispositivi Amazon più popolari, tra cui:

Le offerte in vetrina, disponibili a partire dal 19 fino a lunedì 26 novembre su www.amazon.it/blackfriday:

Durante la settimana del Black Friday, i clienti potranno godere anche di Offerte Lampo della durata massima di 6 ore e di Offerte del Giorno che riguarderanno prodotti molto popolari che potranno durare fino a 24 ore.

Quest’anno Amazon, per svelare in anteprima una selezione dei prodotti più interessanti tra proposte regalo, elettronica di consumo, specialità regionali e tanto altro, durante il periodo di Black Friday, aprirà nel centro di Milano Amazon Loft for Xmas, il primo pop-up store di Amazon in Italia; Amazon Loft for Xmassarà anche il luogo per incontri ed esperienze, oltre ad offrire la possibilità di provare i dispositivi Amazon Echo con integrazione Alexa. Amazon Loft for Xmassarà aperto al pubblico dal 16 al 24 novembre, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, in via Dante 14 a Milano.

Per alcuni eventi è previsto un numero di posti limitato ed è richiesta la registrazione. Pop-Up store saranno aperti anche nelle principali città europee: Parigi, Londra, Madrid, Berlino e Amsterdam.

Anche quest’anno il Black Friday rappresenta un’opportunità per le migliaia di piccole e medie imprese e artigiani che ogni giorno vendono i loro prodotti su Amazon.it: sono infatti oltre il 65% le offerte provenienti da piccole medie aziende e proprietari di brand ai clienti di Amazon.it, e includono prodotti dei negozi Handmade e Made in Italy di Amazon.

I clienti Amazon Prime avranno accesso alle Offerte Lampo 30 minuti prima di tutti gli altri, beneficiando delle spedizioni illimitate in un giorno senza costi aggiuntivi.
I clienti Amazon Prime di Amazon.it che vivono nell’area di Milano e Roma avranno inoltre la possibilità di ricevere ancora più rapidamente gli acquisti del Black Friday effettuati tramite l’app Prime Now o sul sito primenow.amazon.it, beneficiando di consegne in un’ora o in finestre di due ore. Saranno centinaia le offerte disponibili anche su Prime Now, tra cui alcune offerte esclusive.

A questa pagina potete consultare tutte le offerte imperdibili della Settimana del Black Friday di Amazon!

Il sindaco Coppola conferisce la cittadinanza italiana a sei stranieri residenti a Ostuni

Cinque di loro hanno acquisito il diritto di cittadinanza per aver sposato almeno tre anni fa un cittadino italiano, uno per aver trascorso in maniera stabile gli ultimi dieci anni sul territorio nazionale.

Hanno giurato fedeltà alla Repubblica e promesso di osservare pedissequamente la Costituzione e le leggi dello Stato, le sei persone di nazionalità straniera, residenti nel Comune di Ostuni, lo scorso 15 novembre, durante una cerimonia formale che si è svolta nel Salone dei Sindaci di Palazzo San Francesco, hanno acquisito ufficialmente il diritto di cittadinanza.

Come indicato nel decreto del Presidente della Repubblica, che ha accolto ad aprile scorso le richieste dei sei cittadini stranieri, il provvedimento sottoscritto dal sindaco Gianfranco Coppola e da ciascuno dei nuovi cittadini italiani avrà effetto da domani, ovvero dal giorno successivo alla data del giuramento.

Cinque di loro hanno acquisito il diritto di cittadinanza per aver sposato almeno tre anni fa un cittadino italiano, uno per aver trascorso in maniera stabile gli ultimi dieci anni sul territorio nazionale. Sono quindi a tutti gli effetti cittadini italiani: Luciane Olivera Dos Santos, nata a Cabo Frio in Brasile; Ginette Coromoto Ramos Galvis, nata a Maracaibo in Venezuela; Virginia Radu, nata a Scaiosi in Romania; Shokria Abbas, nata a Zarseng in Afghanistan; Elena Dumitru, nata a Stigaceaua in Romania; Latifa Karim Indrissi, nata a Khouribga in Marocco.

«Quello delle cittadinanze è l’apice di un percorso di integrazione – afferma il sindaco Coppola – nei confronti del quale sia l’amministrazione comunale, che l’intera cittadinanza ostunese, hanno sempre mostrato grande sensibilità. Sono orgoglioso di poter affermare che a Ostuni vi è una naturale e positiva propensione all’accoglienza in generale, prova ne è la presenza in loco di ben tre centri di accoglienza straordinaria e un centro SPRAR».

DUC Città Bianca, online il questionario di partecipazione attiva

Comune di Ostuni
Comune di Ostuni

Il questionario ha lo scopo di raccogliere le istanze, le idee, le considerazioni e i suggerimenti utili a individuare i temi, gli argomenti, le criticità e i problemi più importanti e significativi per il territorio comunale.

online sul sito del Comune di Ostuni, e sulla pagina Facebook del Distretto Urbano del Commercio di Ostuni – Città Bianca, il questionario di partecipazione attiva studiato, redatto e divulgato per coinvolgere tutti i protagonisti e le sinergie che il territorio è in grado di esprimere.

Il questionario ha lo scopo di raccogliere le istanze, le idee, le considerazioni e i suggerimenti utili a individuare i temi, gli argomenti, le criticità e i problemi più importanti e significativi per il territorio comunale.

Il contributo di tutti i cittadini è decisivo per realizzare al meglio l’intento del Distretto che è quello di sviluppare un percorso di interventi di valorizzazione e qualificazione della rete commerciale e turistica riguardanti la città.

Per compilare il questionario basta cliccare qui oppure copiare e incollare sulla barra di ricerca del proprio browser il seguente link https://citadel.finconsgroup.com/cip/questionario-ostuni.

Le notizie più lette