Home Blog

Wonderful Italy e l’associazione “Lu Scupariedde” a sostegno dell’identità territoriale

Comune di Ostuni
Comune di Ostuni

In occasione della settimana bianca di Ostuni che si terrà nel centro storico della città dal 27 maggio al 2 giugno 2019, Wonderful Italy, startup innovativa nel settore turistico esperienziale e nella vacation rentals fondata da Oltre Venture, sarà a fianco dell’associazione culturale ‘Lu Scupariedde’ in un importante progetto per preservare una delle arti più importanti del territorio della Valle d’Itria: la lenitura ovvero l’imbiancatura a calce.

Negli ultimi anni la bellezza della “Città Bianca” di Ostuni è stata messa a rischio da contingenze economiche che hanno impedito ad alcuni proprietari delle case in centro storico di curare e garantire l’imbiancatura a calce delle abitazioni.

«Il bianco che colora ogni muro e ogni casa e che ci ha resi noti e unici in tutto il mondo come “Ostuni città bianca” sta scomparendo. E’ nostro dovere civico e morale recuperare il mondo del bianco nella dimensione identitaria riscoprendo le radici attraverso la riacquisizione delle testimonianze antiche e sensibilizzando la comunità locale dal punto di vista culturale. Proponiamo soluzioni concrete facendo da ponte tra comune, proprietari di case nel centro storico e maestranze specializzate nella lenitura a calce» ha dichiarato Beniamino Farina, presidente dell’associazione culturale “Lu Scupariedde”.

Wonderful Italy, la cui mission è quella di creare valore per il territorio, ha così firmato un protocollo d’intesa insieme all’associazione “Lu Scupariedde”, in cui si impegna a contribuire al mantenimento della originaria bellezza della città bianca attraverso la donazione di una parte dei guadagni derivanti dalla propria attività in Puglia. Tale contributo economico verrà utilizzato per reimbiancare le zone della città di Ostuni ormai trascurate. La collaborazione porterà inoltre alla realizzazione di workshop e corsi di formazione per imparare il mestiere di lenitore e preservarne la storia, all’organizzazione di eventi con le maestranze, tour esperenziali dedicati al “bianco” per i turisti ed iniziative varie per coinvolgere la comunità in attività di tutela del patrimonio artistico.

«Lo sviluppo turistico di un territorio coincide con lo sviluppo sociale dello stesso. Wonderful Italy si impegna a supportare le realtà territoriali dove è presente, favorendo ed incoraggiando la loro crescita a vantaggio di tutta la comunità locale – ha aggiunto Michele Ridolfo, Amministratore Delegato di Wonderful Italy. Con Wonderful Italy vogliamo far scoprire ai nostri ospiti le meraviglie nascoste della nostra splendida Italia e proprio l’esempio di Ostuni e la riscoperta del bianco e della calce è un ottimo esempio di come vogliamo essere a fianco della comunità locale per far scoprire la bellezza delle sue terre e di tutta la Valle d’Itria».

L’appuntamento è quindi ad Ostuni alla fine di maggio per una settimana di eventi ed appuntamenti di valorizzazione della città e delle sue persone.

Salvini in piazza ad Ostuni tra simpatizzanti e contestatori. Il Video Servizio

Matteo Salvini e Gugliemo Cavallo ad Ostuni

Piazza della Libertà si è divisa tra sostenitori e contestatori all’arrivo del Ministro degli Interni Matteo Salvini.

Il Video Servizio

Accolto dalle cariche della Lega Salvini Puglia e dall’effetto dei candidati della lista Lega Salvini Puglia Ostuni, il vice Premier Matteo Salvini ha parlato sul palco dei principali temi che sta affrontando in queste ultime ore.

“Il decreto sicurezza bis – ha sottolineato Matteo Salvini – si occupa di lotta a camorra e scafisti, difesa di poliziotti e carabinieri in strada, dà più potere alle forze dell’ordine, combatte la violenza fuori dagli stadi. Sono 17 articoli pronti, limati ieri notte. Il decreto è pronto, io sono pronto, non è un testo che serve a Salvini, ma agli italiani e prima viene approvato meglio è. Se qualcuno dice ‘facciamo dopo le elezioni perché sennò gli italiani votano Lega’ fanno un ragionamento sciocco”.

“Il Governo – ha detto inoltre il vicepremier – da lunedì va avanti. Basta che tutti mantengano gli impegni, perché ho sentito un po’ troppi no ultimamente: no all’autonomia, no alla riduzione delle tasse; ridurle al 15% è un’emergenza, non tra un anno, ma adesso”.

Sul palco insieme a Salvini anche il candidato sindaco del centrodestra Guglielmo Cavallo che ha saluto il ministro sul palco ringraziandolo per il suo passaggio odierno.

Non sono mancati in piazza i contestatori che hanno fischiato e contestato per tutto l’intervento il leader della Lega e con striscioni e cartelloni. Tra i contestatori anche il candidato sindaco Angelo Pomes che proprio nelle ore successive aveva scritto al candidato del centrodestra una lettera aperta.

Il candidato sindaco Domenico Tanzarella a margine del comizio ha dichiaro: “Il comizio di Salvini merita sicuramente di essere annoverato nella top five degli spettacoli piu indecorosi per pochezza di idee, arretratezza culturale ed assoluta incompatibilità con il territorio ospitante complimenti al candidato sindaco Cavallo per aver interpretato al meglio il ruolo aeriforme che gli riesce meglio”.

Matteo Salvini ad Ostuni, ecco le parole di Domenico Tanzarella

Domenico Tanzarella

Sull’arrivo del ministro Matteo Salvini ad Ostuni, è intervenuto anche il candidato sindaco Domenico Tanzarella.

“Con Salvini non ho nulla in comune. Vuole danneggiare ancor di più il Sud con l’autonomia delle regioni, distruggendo la solidarietà nazionale. E poi difetta in democrazia e confronto” – ha sottolineato il candidato della coalizione civica.

Ecco la sua dichiarazione

Con Salvini non ho nulla in comune. Vuole danneggiare ancor di più il Sud con l'autonomia delle regioni, distruggendo la solidarietà nazionale. E poi difetta in democrazia e confronto…

Geplaatst door Domenico Tanzarella op Maandag 20 mei 2019

Cavallo risponde a Pomes: “La Lega mi sostiene alle elezioni comunali con lealtà”

Guglielmo Cavallo risponde ad Angelo Pomes sull’arrivo del ministro Matteo Salvini ad Ostuni.

Angelo Caro, per mia formazione, ho sempre piacere a rendere le ragioni del mio agire politico, specialmente se sollecitato con il garbo della tua lettera aperta.

So bene che il passaggio ad Ostuni dell’on. Matteo Salvini si presta ad essere utilizzato anche nella campagna elettorale per le amministrative, specialmente da chi è solito demonizzare l’avversario. Qualche anno fa Berlusconi, oggi Salvini: per una certa parte politica, ci sarà sempre qualcuno da cui prendere le distanze.

Le motivazioni della mia presenza dovrebbero essere ovvie per chi fa politica ma, evidentemente, vanno ribadite: Matteo Salvini è il leader della Lega, partito che mi sostiene alle elezioni comunali con lealtà, come tutto il centrodestra ostunese. Ho votato e apertamente sostenuto il centrodestra alle elezioni politiche ed ho votato NO al referendum costituzionale; anche io, come tantissimi elettori moderati, sono deluso dalla piega tecnocratica che ha preso l’Europa che non è più quella dei popoli e delle nazioni ma quella delle lobbies e delle banche.

Nella politica, come nella vita, non si può insegnare né imparare dall’autocompiacimento e dal disprezzo per gli altri, almeno tra quanti si sentono o aspirano a sentirsi persone libere.
Nelle elezioni amministrative non sono in gioco i valori in cui credo. Proprio la mia solida educazione cristiana e democratica mi rende capace di dialogare con tutti, avversari ed alleati, senza snaturare la mia identità e svendere i miei valori anche a costo di assumere posizione impopolari o non alla moda. Mai sosterrò partiti che sostituiscono “papà” e “mamma” con “genitore 1” e “genitore 2”.

A partire dalla mia identità sono e mi sento libero di dialogare con tutti e, con tutti, perseguire il bene comune. Non giudico i comportamenti degli altri e non ho pregiudizi verso alcuno. Il compito di chi si propone di guidare una comunità è quello di essere inclusivo, INSIEME appunto; si è autenticamente inclusivi quando si sanno valorizzare le differenze, assumendole come patrimonio arricchente.

Nell’inclusione valgono più i fatti che le parole, spesso dettate da faziosità; a questo riguardo, voglio farti notare che, per la prima volta nella storia di Ostuni, una persona di origini nordafricane ha liberamente scelto di candidarsi come consigliere comunale alle elezioni amministrative e lo ha fatto nella mia lista civica Obiettivo Comune Ostuni.

Qui il video

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini in Piazza della Libertà ad Ostuni

Matteo Salvini Ostuni
Matteo Salvini

Matteo Salvini oggi in Piazza ad Ostuni alle 13.30, diretta su OstuniNotizie.it dalle 13.00. Margherita Penta nominata coordinatrice della Lega Salvini Puglia nella Città Bianca.

Sono molto soddisfatta che la scelta sia ricaduta sulla mia persona” – con queste parole Margherita Penta, già assessore del Comune di Ostuni ha annunciato la decisione dei vertici del partito di Matteo Salvini ed in particolare del Senatore Roberto Marti, di affidare a lei il coordinamento del partito ad Ostuni.

Abbiamo creato un grande entusiasmo che sta contagiando molti simpatizzanti del partito del nostro vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini. L’euforia che sta contraddistinguendo la nostra campagna elettorale è sicuramente l’appuntamento di oggi alle 13.30 in Piazza della Libertà con il comizio di Matteo Salvini.

Colgo l’occasione per fare un invito a tutti i simpatizzanti non solo ostunesi ma anche di tutta la provincia a partecipare a questo evento. Nelle prossime ore avremo modo di raccontare anche quanto stiamo facendo in questa campagna elettorale, le proposte ed i progetti che vogliamo mettere in atto con il nostro pieno sostegno al candidato sindaco Guglielmo Cavallo”.

Insieme alla coordinatrice della Lega Salvini Puglia – Ostuni Margherita Penta, sono stati nominati vice coordinatori cittadini anche Fabrizio Anglani e Andrea D’Errico.

Segui qui la diretta da Piazza della Libertà dalle ore 13.00.

 

Pomes scrive a Cavallo: “Tu cosa c’entri con Matteo Salvini?”

Riceviamo e Pubblichiamo la lettera aperta a Guglielmo Cavallo dal candidato del Partito Democratico ed Ostuni è Viva Angelo Pomes. 

Caro Guglielmo, te lo chiedo senza troppi giri di parole, senza retorica, con sincera onestà intellettuale e morale: tu cosa c’entri con Matteo Salvini? Quali valori ti accomunano a Salvini, quale visione del mondo e dell’uomo credi di poter condividere con la sua politica? Tu che non hai mai nascosto la tua formazione politica e culturale cattolica, come puoi tollerare chi brandisce il Rosario e invoca la Madonna nel vano tentativo di ottenere qualche voto in più?

Ti rivolgo queste domande, semplici e dirette ma probabilmente scomode, perché davvero non comprendo come per te sia possibile oggi “dare il benvenuto” nella nostra città a la Lega del Nord. Già, perché la Lega è sempre e solo la stessa: anti-Sud. E noi siamo la terra del Sud Europa, del Sud del Mondo. Siamo il rione Terra. Siamo la terra. Terra di Salvemini, di Di Vittorio, di Carmelo Bene e di Don Tonino Bello. Animatori della Pace, coerenti con la loro identità meridionale.

Oggi è molto comodo far finta di niente. Accettare che la lega anti-meridione si possa presentare come lega degli italiani, qui ad Ostuni, da quei cittadini Terroni che per lungo tempo sono stati disprezzati, offesi, derisi per le loro difficoltà.

Oggi è cambiato solo il capro espiatorio. Oggi l’oggetto delle invettive e delle offese sono ancora i Terroni, quelli che lo sono più di noi.

Viene il dubbio ed insieme il dispiacere che tutto ciò accada solo per tornaconto elettorale, per accaparrarsi una manciata di voti in più.

Ed allora ti chiedo, caro Guglielmo: che credibilità può avere la tua proposta politica se tu, che ti proponi come guida della nostra comunità, sei pronto a mettere in discussione i valori profondi di ispirazione cattolica per cinica convenienza elettorale?

E preciso, non è una discettazione sulla quantità e la qualità della tua fede, che logicamente non può e non deve essere oggetto di dibattito pubblico ed attiene all’inviolabile sfera privata.

È una semplice constatazione politica, anche alla luce del tuo programma e di quanto detto nelle occasioni di confronto.

Che fine fa, con Salvini al tuo fianco, lo slogan “Insieme”, oppure il tuo “credo negli esseri umani”? La Chiesa di Ostuni, due mesi fa, faceva appello alla comunità cattolica e cristiana dei liberi e forti: serietà e moderazione.

Ecco, proprio sulla scorta di questo appello, ti chiedo di prendere pubblicamente le distanze dalla Lega e da Matteo Salvini e di non salire su quel palco.

La politica riuscirà a restituire fiducia e speranza ai cittadini quando, finalmente, la smetterà di badare alla contingenza elettorale e non indietreggerà davanti alla difesa di valori che sono il patrimonio del nostro Paese e della nostra storia.

Angelo Pomes (candidato sindaco)

Leonardo Marseglia vince il 4° Trofeo “South Garda Karting”

Sul tracciato dove si disputerà il mondiale KZ2 il prossimo settembre, il South Garda Karting di Lonato (BS), Leonardo Marseglia porta a casa la prima vittoria nella classe con il cambio.

Dopo gli incredibili passi avanti mostrati a Wackersdorf in occasione del Campionato Europeo KZ2 FIA Karting, la vittoria era nell’aria. Mentre sul tracciato tedesco Leonardo aveva cominciato alla grande per poi avere qualche difficoltà nelle manche a causa di ripetuti contatti, sul kartodromo bresciano la storia si è invertita in un climax crescente che è culminato nella vittoria.

Terzo sia in qualifica che nella prefinale, nella gara della domenica pomeriggio Leonardo costruisce il suo successo allo spegnimento dei semafori, guadagnando subito una posizione ai danni di Giuseppe Fusco e mettendosi all’inseguimento di Marzo Zanchi. Nonostante la frenesia dei primi giri e la bagarre che si stava creando alle spalle del battistrada, il 16enne di Ostuni è rimasto freddo ed ha aspettato il momento giusto per prendersi la leadership alla staccata del Coltello sotto la tribuna dei meccanici. A nulla è valso il tentativo di Zanchi di riportarsi davanti alla curva successiva e Leonardo ha portato a casa il primo posto nella classe regina dell’evento con oltre 3” di gap sul primo degli inseguitori.

“È stata una bella soddisfazione, dopo i due weekend difficili a Wackersdorf dove non sono riuscito a dimostrare il mio potenziale avevo proprio bisogno di una vittoria! Rimette a posto tutto e mi conferma che sono sulla buona strada: per la mia carriera da pilota sto facendo molti sacrifici per tenere il passo con la scuola e con le relazioni personali ed è bello vedere i frutti di tanto lavoro. Vorrei ringraziare la mia famiglia che mi sostiene in tutto e per tutto, il mio meccanico Antonio che crede così tanto in me ed anche il mio coach Gianluca Beggio che mi sta aiutando a crescere parecchio sotto il punto di vista tecnico.”

Non c’è solo il karting nella vita di Leonardo: come ogni ragazzo il 16enne di Ostuni porta avanti i suoi studi presso il liceo Scientifico Statale “Fermi-Monticelli” di Brindisi diretto dal dirigente scolastico, la Prof.ssa Stefania Metrangolo, dove è inserito nel progetto ‘studente-atleta’: “Una vittoria che ripaga tutti coloro che stanno credendo in me, spero di poter portare a casa altri risultati importanti in questa stagione!”

Leonardo correrà nuovamente a Sarno dal 14 al 16 giugno per la seconda ed ultima tappa del Campionato Europeo KZ2 FIA Karting Championship.

Ultima settimana di campagna elettorale. Ecco quanto accaduto nella giornata di ieri.

In piazza della Libertà domani alle 13.30 arriva il vicepremier Matteo Salvini. Barbara Lezzi è stata ospite dei Cinque Stelle, Stomeo e Brinza ospiti del Pd.

L’intera lista della Lega candidata al consiglio comunale di Ostuni. Altri rappresentanti del centrodestra della Città Bianca. Diversi sostenitori e personalità vicine alla Lega dell’intero Salento. Ma domani, ad attendere il vicepremier Matteo Salvini ad Ostuni, non ci saranno solo suoi sostenitori. Così come è avvenuto in altre realtà dove è impegnato il vicepremier, anche nell’intera area di Piazza della Libertà potrebbero esserci contestazioni e proteste nei confronti del ministro dell’interno.

Intanto nelle ultime ore è arrivata l’ufficialità che a coordinare i lavori della Lega Salvini Puglia in Ostuni sarà Margherita Penta, già assessore allo sport, insieme a lei come vice coordinatori ci saranno Fabrizio Anglani e Andrea D’Errico. La certezza, 13:30 orario previsto dell’arrivo del vicepremier, sarà un centro storico blindato dalle forze dell’ordine. Salvini, sul palco, esporrà temi cari alla Lega in questi ultimi giorni di campagna elettorale, tra cui sicurezza, immigrazione e autonomie regionali.

Rivedi qui il comizio di Domenico Tanzarella a Villanova

Su una possibile modifica del ruolo delle regioni, contro la proposta della Lega è intervenuto il candidato sindaco Domenico Tanzarella, supportato da sei liste civiche. «Si rischiano regioni di Serie A e serie C come Salvini vorrebbe ridurre la Puglia. Continuerà ad aumentare il divario tra Nord e Sud: questo vuole la Lega, e Salvini che ci chiamava “terroni” domani verrà ad Ostuni: sarà una presa dei fondelli». Un botta e risposta a distanza con il candidato sindaco del centrodestra Guglielmo Cavallo che ha accusato Tanzarella, per le sue precedenti esperienze con il governatore pugliese Michele Emiliano, reo- secondo l’ex assessore all’urbanistica- di aver creato gravi disagi alla comunità ostunese, iniziando dall’ospedale.

Rivedi qui il comizio di Guglielmo Cavallo

Intanto continua il tour elettorale per diversi candidati al Parlamento Europeo: Massimo Paolucci (Pd/Siamo Europei), già in passato con Articolo 1 è stato ospite nel comitato di Giuseppe Tagliente e Laura Greco, candidati al consiglio comunale con la lista Avanti Ostuni nel blocco civico di Domenico Tanzarella.

Nella Città Bianca sono giunti due candidati pugliesi al parlamento europeo per il Pd: Nicola Brienza e Ivan Stomeo. All’iniziativa tra gli altri hanno partecipato il candidato sindaco Angelo Pomes, il segretario Fabio Giorgino, il dirigente provinciale del partito Mario Monopoli e Agostino Buongiorno. Stomeo e Brienza hanno avuto modo di spiegare parte del loro programma, confrontandosi anche con i giovani candidati nelle due liste per le amministrative: Pd e “Ostuni è Viva” a sostegno di Pomes. Utilizzare fondi comunitari per creare occasioni di sviluppo anche a livello territoriale: questi alcuni temi che i due candidati hanno esposto durante il loro intervento.

Ieri in Villa comunale per il movimento Cinque Stelle il ministro per il Sud Barbara Lezzi, a supporto del candidato sindaco Domenico Pecere. Presenti anche Valentina Palmisano, parlamentare e Raimondo Innamorato sindaco del comune di Noicattaro. La serata è stata aperta dall’intervento di Valentina Palmisano. Il ministro Lezzi ha parlato dell’importanza di una stretta sinergia ad ogni livello istituzionale: su questo fronte ha ricordato la sua attività nello sbloccare fondi europei destinati alle regionali meridionali, che in passato- secondo la sua versione- sarebbero stati, invece, dirottati altrove.

Rivedi qui il comizio di Barbara Lezzi

Sviluppo sostenibile, politiche sociali e innovazione: le proposte alla città dei candidati Piero Roma ed Ester Caroli

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa di Ester Caroli e Piero Roma della lista Avanti Ostuni con Domenico Tanzarella Sindaco.

Una città sostenibile non può più essere solo un’idea utopica ma può e deve trasformarsi in realtà. Dare la possibilità ai giovani di avere una speranza nel proprio territorio; aprire spazi di condivisione; non lasciare indietro nessuno. Una comunità unita che deve e può ripartire insieme. Sono diverse le proposte che il “Laboratorio delle idee” Hic et Nuc”, a sostegno della candidatura al consiglio comunale di Piero Roma ed Ester Caroli, avanza alla città di Ostuni.

Giovani, donne, professionisti: il mondo produttivo che incontra le nuove generazioni. «Solo con il coinvolgimento di tutte le componenti della città – spiegano Roma e Caroli-si potrà avviare una nuova fase di sviluppo per Ostuni. Di qui il nostro impegno per portare avanti un programma nell’interesse dell’intera cittadinanza». Ecco alcuni dei punti che il Laboratorio Hic et Nuc ed i due candidati al consiglio nella lista Avanti Ostuni, hanno elaborato.

1) WI-FI in piazza e centro storico, e tutte le vie del centro. Controllare le email, leggere il giornale online, controllare orari dei mezzi di trasporto diventa più facile quando c’è un’area wi-pubblica; la wi-fi zone potrebbe essere anche l’occasione per realizzare un application istituzionale di Ostuni con servizi e informazioni per l’offerta turistica del territorio: ILOVEOSTUNI

2) CO-WORKING creazione di spazi di lavoro condiviso, è uno strumento importante soprattutto per i precari e i giovani professionisti a partita iva, che sono costretti a sostenere spese importanti per la propria attività di lavoro autonomo, legate soprattutto alla gestione degli spazi d’ufficio. Mappatura dei locali sfitti di proprietà comunale e individuare uno spazio cittadino di co-working, garantendone la fruizione a rotazione ai lavoratori autonomi che ne faranno richiesta. Si potrebbe immaginare di fare accordi con le scuole secondarie presenti in Ostuni, al fine di utilizzare spazi oggi inutilizzati, facendoli rivivere attraverso le start up. Dalla mappatura dei locali, potrebbe essere avviato un recupero di beni patrimoniali da destinare ad attività artigianali, che potrebbero aprire ad esempio per alcune settimane nel periodo natalizio. Zero canone d’affitto ma obbligo a rendere armonico il contesto.

3) SCUOLE Luoghi di cultura e servizi, aperti anche il pomeriggio. Immaginare i plessi scolastici come luoghi di aggregazione post-lezione, con corsi aperti, spazi di socialità e per lo sport, la lettura, l’informazione è la cultura; Ripartire dalla scuola come base di un processo crescita globale. Rilanciare il nostro sistema produttivo e commerciale, sostenendo l’imprenditoria locale a ogni livello. Incoraggiare il talento e sostenere le iniziative di lavoro autonomo creativo e impresa innovativa. Non abbiamo bisogno di studenti che scappano via ma di talenti che hanno la voglia di crescere e mettere a disposizione della propria città idee, progetti, sogni ed ambizioni. Importante così attività per incentivare e motivare di più allo studio e al raggiungimento di risultati. Screening in tutte le scuole superiori per verificare e premiare studenti più meritevoli. Per incentivare allo studio si possono pensare a piccole borse di studio trimestrali/semestrali/annuali da destinare a coloro i quali ottengono risultati soddisfacenti. Ovviamente da considerare anche il reddito. Ad esempio a chi si diploma con 100 e magari non ha grandi possibilità economiche si può pensare a pagare il primo anno universitario. L’importante è creare una sinergia con le scuole, per dare un’impronta forte di meritocrazia.

4)LAVORO In questa ottica di sinergia con le scuole allargare il raggio di azione aprendo un tavolo con le maggiori aziende del territorio in ogni settore, industria, agricoltura, turismo, distretto tecnologico aerospaziale. Il Comune deve fare da garante ed intermediario tra neo diplomati e aziende( stage, apprendistato, collaborazioni). Il comune deve anche promuovere l’organizzazione di periodici “career day” per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro sul territorio.

5)PIANO DI COMUNICAZIONE Nel 2019 il comune di Ostuni non ha ancora un profilo social ufficiale (assurdo). Esiste una sola pagina Facebook Ostuni Turismo e cultura, con pochi contenuti. Serve un grande piano della comunicazione, per rilanciare l’immagine della Città su tutti i fronti, anche all’esterno. Ogni settore dell’amministrazione dovrà essere messo in rete, anche con le nuove forme di comunicazione ad iniziare da singoli profili social per ambito d’intervento, e raggiungibile facilmente dagli utenti. L’obiettivo dovrà essere ricevere istanze in tempo reale e produrre risposte e risoluzioni rapide ad ogni problema.

6) INFO POINT E SERVIZI AL CITTADINO Rimodulare presenza di Info-Point nella città, che non può essere solo limitata a Piazza della Libertà. Zone commerciali (Viale Pola, via Giovanni XXIII –area Mercatale), e soprattutto almeno per quattro mesi l’anno, anche una prima accoglienza in Stazione, per chi opta per questo mezzo per raggiungere Ostuni. Contestualmente questi spazi diverrebbero anche uno sportello itinerante per raccogliere le istanze dei cittadini ostunesi.

7)ACCOGLIENZA Passare dal piano regolatore generale del “cemento” al piano regolatore generale dell’accoglienza e’ per noi una via obbligata per sostenere il turismo e la qualità della vita degli ostunesi

8)TASSA DI SOGGIORNO Creazione di un consorzio tra tutti gli operatori turistici della città, con la costituzione di un tavolo permanente per individuare la destinazione finale della tassa di scopo, nell’interesse dei turisti e dei residenti

9)POLITICHE SOCIALI Riapertura e potenziamento di centri per minori, per i disabili e per anziani. Potenziare il Welfare Community conferendo il ruolo originario della società civile. Monitoraggio fabbisogni della comunità per azioni concrete e incisive

10) VOLONTARIATO Affiancare le associazioni presenti sul territorio sostenendo la loro azione aggiuntiva a quella comunale convinti della loro fondamentale importanza per il tessuto connettivo della città.

Scossa di terremoto la scorsa notte al largo di Costa Merlata

Terremoto Ostuni

Il sisma, di magnitudo 2.4, è stato registrato alle ore 2,57 della notte fra domenica e lunedì, a una profondità di circa 2 chilometri.

Una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata registrata alle ore 2,57 della scorsa notte (fra domenica 19 e lunedì 20 maggio) al largo di Costa Merlata, a una profondità di circa 2 chilometri (lat 40.78, lon 17.64).

Il sisma è stato di modesta entità, se si considera che nessuna telefonata è arrivata alla sala operativa del vigili del fuoco. Non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Al largo della costa di Ostuni fu localizzata anche una scossa di magnitudo 3.3 che era stata rilevata dai sismografi poco prima delle ore 23 del 13 febbraio 2018. In quel caso la profondità venne individuata a circa 11 chilometri sotto il fondale. Un terremoto era stato registrato nella stessa area il 24 marzo 2018 di magnitudo 3.9 a una profondità di 28 chilometri.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito web dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia seguendo questo link.

Le notizie più lette