ostuni gallipoli eccellenza 2021

Vince la squadra salentina senza dominare contro un Ostuni che recrimina sui propri errori.

Non si muove la classifica dell’Ostuni che dopo due giornate di campionato resta a zero punti in classifica insieme a Massafra e Mola. Vi era grande attesa ieri al Nino Laveneziana dopo la buona prova della gara di Coppa Italia che aveva dato la vittoria e la qualificazione ai ragazzi ostunesi. Agli ordini del Sig. Bonavita di Foggia, l’Ostuni si era schierato con: Caccetta, Carrozzo (35’ st Iaia) Nives, Diomande (41’ st Zito), Zizzi, Chiochia, Marzio (22’ st Benedetti), De Pasquale, Longo, Faccini, Caruso (22’ st Romanazzo) All. A. Serio; il Gallipoli rispondeva con: Russo (36’ st Pino), Miccoli, Fabiani, Maiolo (47’ Hundt), Mangione, Martinez, Solidoro, Soria, Medina (40’ st Sindaco), Regner, Manisi (21’ st Santomasi) All. Oliva.

La partita

Vince il Gallipoli che sfrutta al meglio le occasioni con un Ostuni che purtroppo deve recriminare su degli errori che potendosi evitare potevano dare una svolta migliore alla gara e alla classifica. Nei primi 45’ minuti di gara l’Ostuni gioca un buon calcio evidenziando dei buoni progressi, sbagliando poco e mettendo in difficoltà gli ospiti ma comunque non creando delle grosse occasioni se non al 41’ minuto quando Longo non riesce a spingere in rete un preciso cross di Marzio con gli ospiti che rispondono al 46’ minuto con un colpo di testa di Medina che colpisce il palo con il portiere ostunese che riesce ad evitare il peggio con la palla che danzava sulla linea di porta.

Nella ripresa i padroni di casa evidenziano purtroppo i soliti errori. Al 14’ minuto Medina del Gallipoli indirizza nello specchio della porta ma Caccetta in scivolata riesce ad evitare il peggio. Mister Olive inserisce il giovanissimo Santomasi che al 24’ minuto trova la rete del vantaggio gallipolino su un preciso passaggio dalla sinistra di Fabiani.

I ragazzi di Angelo Serio provano a reagire dopo aver superato l’attimo di smarrimento ma purtroppo si complicano la vita perché, un errato disimpegno della difesa permette a Manisi del Gallipoli di recuperare palla e di indirizzarla verso la rete di Caccetta ove involontariamente Zizzi nel tentativo di respingere il tiro del gallipolino mette la palla alle spalle del proprio portiere mettendolo fuori causa.  Dopo il raddoppio degli ospiti, la gara sembra chiusa, ma al 43’ minuto del secondo tempo grazie ad un rigore trasformato da Faccini per un fallo su Romanazzo, l’Ostuni tenta di riaprirla, ma ormai c’è poco tempo perché si possa riequilibrare la gara. Termina con la seconda sconfitta in due giornate di campionato per i gialloblù che pur dimostrando dei buoni progressi non riescono a smuovere la propria classifica.

A cura di Domenico Moro