Riccardo Cocciante in concerto ad Ostuni

Riccardo Cocciante Ostuni
Volantino Spazio Conad Mesagne

Il cantautore si esibirà nella Città Bianca il 6 agosto 2022 alle 21.30 nella cornice del Foro Boario.

Un eccezionale ritorno per l’estate 2022: con pochi, esclusivi concerti nei luoghi più belli della storia e dell’architettura del nostro Paese, torna uno dei grandi protagonisti della canzone italiana, autore di brani stupendi, che sono diventati colonna sonora delle nostre vite: Riccardo Cocciante.

Ostuni sarà una delle sei tappe che il cantautore italiano toccherà nel suo tour estivo, posti dall’architettura mozzafiato. Organizzato dalla New Music Promotion di Vincenzo Gianfreda e Daria Santoro, con il supporto del Comune di Ostuni, lo spettacolo unico nel suo genere per la prima volta da tappa nella Città Bianca. Cocciante canta Cocciante è il titolo del tour che il maestro ha voluto realizzare in otto località d’interesse storico in Italia. Nella tappa di Ostuni a celebrare la musica di Riccardo Cocciante sarà lo scenario mozzafiato del Foro Boario a valle del centro storico della famosissima Città Bianca.

Il grande autore e interprete di Bella senz’anima, Margherita, Quando finisce un amore, Se stiamo insieme, per citare solo alcuni titoli di un repertorio che contiene moltissime perle indimenticabili, e compositore acclamatissimo dell’opera popolare “Notre dame de Paris”, da anni tra i lavori più seguiti nel mondo, si esibirà dal vivo in Italia accompagnato da alcuni tra i più grandi musicisti della scena musicale italiana con l’Orchestra sinfonica “Saverio Mercadante” diretta dal Maestro Leonardo de Amicis.

Quindi, un grande appuntamento ed una imperdibile occasione riservati ad una ristretta lista di date e di luoghi, per stringerci intorno ad uno dei cantanti più amati della canzone italiana, rivivendo con lui quelle stesse emozioni che ci hanno fatto sognare, per celebrare la voglia rinnovata di stare assieme, dopo essere stati per lungo tempo distanziati, ma anche per ritornare a vivere qualcosa che ci è molto mancato: le emozioni del concerto dal vivo, della vicinanza agli altri, e del cantare assieme canzoni scolpite nella memoria.