Questa sera al Giugrà: ‘C’era una volta il night’.

Giugrà Esterno
Giugrà Esterno
Volantino Spazio Conad Mesagne

Questa sera alle ore 22.00 il Giugrà in località Pascarosa ospiterà il Maestro Davide Saccomanno in “C’era una volta il night”,una selezione che consentirà di far vivere ad ogni ascoltatore le emozioni che il Maestro Saccomanno racconta. Nato ad Ostuni (BR) il 01-06-1974, Davide già a quattro anni riproduceva le sigle di note trasmissioni televisive al pianoforte. A dieci anni le prime serate di piano bar con il padre che si dilettava suonando il saxofono tenore. Fondamentale la conoscenza di Alfredo Lofino grazie al quale Davide ritenuto uno dei maggiori giovani italiani conoscitori dei brani inquadrati in contesti storico politici dell’Italia degli anni trenta quaranta e cinquanta. A tredici anni l’incontro con Carlo Loffredo, Muzio Petrella, Nucci Guerra, dove si cimenta nelle prime improvvisazioni pianistiche su repertori di Danzi, Bracchi, Mascheroni, Galdieri, Kramer, Rossi, Rabbagliati, Otto. Seminari e studi lo portano alla conoscenza di noti artisti con i quali perfeziona il suo stile. Uno fra tutti il grande Franco D’Andrea. La conoscenza degli americani Bob Moover, Bob Bonisolo, con i quali suona nel gennaio del 1999 a Polignano (BA), Tony Scott nel 2005 a Fasano (BR).

Suona e approfondisce il jazz grazie all’incontro con bravissimi musicisti italiani tra cui Vincenzo Deluci, Bruno Tommaso, Sandra Cartolari, Giovanni Desossi, Sabino Fino, Antonio Di Lorenzo, Mario Rosini, Paolo Romano, Massimo Pinca, Fabrizio Scarafile, Antonio Loderini, Vince Abbracciante, Roberto Spagnolo, Stefania Di Pierro, Claudio Chiarelli, Miky Genualdo, Mara Demutis, Pippo Congedo e tanti accompagna cantanti noti del panorama artistico musicale italiano di musica leggera tra cui anche la sua compagna Semiramide Giannotte pianista cantante di nota fama.

Nel duemila forma un suo trio con il bravissimo Vincenzo Maccuro al contrabbasso e il suo inseparabile amico Antonio Greco virtuoso batterista. Il trio si avvale di ospiti che generalmente sono saxofonisti, trombettisti, trombonisti, clarinettisti. Varie le collaborazioni discografiche, tra cui tre a suo nome: L’uomo di Jazz, Amami Alfredo e Ninne Nanne.

Angela Anglani

Continua a leggere su OstuniNotizie.it