L’importanza del romanzo storico. “Il tredicesimo papiro” di Vito Antonio Loprieno questa sera allo Slow Cinema

Slow Cinema Esterno
Slow Cinema Esterno
Volantino Spazio Conad Mesagne

Questa sera alle 19.30 presso “Slow Cinema”, in corso Mazzini 202 ad Ostuni nell’ambito degli incontri organizzati dal Presidio del libro, diretto dalla prof.ssa Paola Cirasino, sarà presentato “Il Tredicesimo papiro” di Vito Antonio Loprieno . Il romanzo, edito da Il Grillo editore, ripercorre le vicissitudini della città di Bari nell’anno 1002, quando un nuovo assalto da parte dei saraceni, minaccia la città. Si tratta di un omaggio al capoluogo pugliese che, coraggiosamente, ha saputo resistere al nemico, ma che in alcuni casi è diventato anche luogo di integrazione tra popolazioni differenti. In una coralità di voci e suoni, personaggi e vicende, l’autore accompagna il lettore passo dopo passo dentro la storia di Bari .Durante la presentazione converseranno con l’autore la giornalista Chiara Criscuolo e il presidente TPP Carmelo Grassi. Letture e performance a cura di Maria Giaquinto e Giuseppe De Trizio dei Radicanto. formazione che da anni ricerca e trasmette, rilegge e scrive la storia della musica popolare pugliese, permettendole di viaggiare lontano (come dimostrano anche le numerose collaborazioni da De Sio a Raiz, da Fo a Saviano).Vito Antonio Loprieno ha quale primo amore il sindacato e, di fatto, nella vita si preoccupa di difendere i diritti dei lavoratori. Ma nel cuore custodisce una passione irresistibile per la scrittura e per il “sapere”, cosicché, tra una battaglia sindacale e l’altra, trova il tempo di scrivere romanzi di apprezzabile qualità. “Il tredicesimo papiro” è un omaggio al capoluogo pugliese e a un popolo di uomini e donne coraggiosi, che hanno saputo resistere al nemico e, spesso, farsi “culla” di popoli e religioni attraverso il principio dell’integrazione.Il romanzo è ispirato a vicende realmente accadute e venute alla luce attraverso ricerche approfondite in archivi storici. L’incontro è organizzato con il patrocinio della Regione Puglia, Assessorato al Mediterraneo, cultura e turismo in collaborazione con la Bottega del libro e Slow Cinema.

Angela Anglani

Continua a leggere su OstuniNotizie.it