allora fest ostuni 2022 logo
Volantino Spazio Conad Mesagne

Una serie di masterclass in cui gli appassionati di cinema andranno in scena nella Città Bianca

Dal programma completo di “Allora Fest” si evince la presenza degli attori ed attrici Marisa Tomei, Alfre Woodard, Edward Norton, Jon Hamm, Matt Dillon, Jeremy Irons, Sinead Cusack, Edi Gathegi e il co-fondatore del festival Raoul Bova. Ma anche dei registi Oliver Stone, Pawel Pawlikowski, Martin Campbell, Edoardo Winspeare, Paul Haggis e Bobby Moresco.

Una serie di masterclass in cui gli appassionati di cinema, ed in particolare gli addetti del settore, potranno entrare in contatto con delle vere e proprie star per apprendere i trucchi del mestiere: sono previsti, infatti, sei giorni con lezioni di sceneggiatura, regia, produzione, montaggio cinematografico e composizione musicale per il cinema.

A questi si affiancheranno delle prime cinematografiche con pellicole che si contraddistinguono per il proprio valore sociale ed ambientale. Ecco quali sono gli eventi principali del programma.

Martedì 21 giugno

Il giorno di inizio del festival, tra le tante iniziative organizzate, va segnalata la Wakk’n’talk con Marisa Tomei e l’artista d’arte contemporanea Paolo Canevari nel cortile di Palazzo Roma. Sarà possibile passeggiare con l’attrice premio Oscar per esplorare l’installazione d’arte Site-Specific di Canevari.

Alle 12:00, sempre presso Cinema Palazzo Roma, si svolgerà una masterclass che prevede la proiezione del film diretto da Edward Norton, Mothereless Brooklyn – I segreti di una città, al termine del quale lo stesso Norton dialogherà con Paul Haggis (inizio ore 14:30).

In serata, alle 21:30, avrà inizio la serata di inaugurazione presso la Villa Comunale di Ostuni. Tra i presenti il noto attore Jeremy Irons. Al termine la proiezione di “Requiem per gli ulivi di Puglia” diretto da Edoardo Winspeare e “Summer of soul” di Questlove.

Mercoledì 22 giugno

Il giorno successivo, mercoledì 22 giugno, la Walk’n’talk sarà con Raoul Bova e la giornalista Silvia Bizio presso la vecchia Manifattura tabacchi, per parlare della carriera dell’attore. Alle 12:00 verrà proiettato “City of ghost” di Matt Dillon, che al termine dialogherà con Paul Haggis (inizio ore 14:30).

Alle 18:00 ci si sposta presso lo Slow Cinema di Ostuni con la possibilità di scegliere tra alcune proiezioni libere: “La pescatora” diretto da Lucia Dorè, “Residenza Fittizia” di Luca Capponi, e “The Good influencer” diretto da Serena Porta.

In serata, presso la Villa comunale, due proiezioni pubbliche: “Prat in the hat” di Susan Hillary e “Princess of the row” di Van Maximilian Carlson.

Giovedì 23 giugno

Ore 11:15, Manifattura tabacchi, appuntamento con Matt Dillon per il Walk’n’tak. Alle 12:00 a Cinema Palazzo Roma, verrà proiettato “I diari della motocicletta” al termine del quale il regista Michael Nozik converserà con Paul Haggis.

Alle 16:00 sono previste due proiezioni libere allo Slow cinema: “Hoppìpolla” di Pier Glionna e “One more jump” di Emanuele Gerosa.

La serata si conclude nuovamente in Villa comunale, dove verranno trasmessi “Suicide” di Christine Kilmer e “Hamlet within” diretto da Ken McMullen (che sarò presente).

Venerdì 24 giugno

Alle 10:00 presso Cinema Palazzo Roma il premio Oscar Bobby Moresco si racconta in una masterclass per capire quali siano i “trucchi del successo”. Nel medesimo luogo, alle 12:00, verrà proiettato l’episodio “Foglie di tè” di Mad men, diretto da John Hamm. Al termine, come – ormai – da consuetudine, il regista dialogherà con Paul Haggis.

Di seguito alcune proiezioni libere: allo Slow cinema “A soft love” di Alessandro Marino e “A cuban documemory” di Marissa Chibàs. In serata in Villa: “Imperfect” di Regan Linton (che sarà presente) e Brian Malone.

Sabato 25 giugno

Alle 10:00 Cinema Palazzo Roma ospita l’evento in cui Michael Nozik e la candidata agli Oscar Celine Rattray offrono consigli su come ottenere finanziamenti per girare i film. Nel primo pomeriggio, alle 14:30, il medesimo luogo ospita il dialogo tra Paul Haggis e Pawel Pawlikowski; quest’ultimo è stato vincitore Oscar come migliore film straniero e candidato alla migliore regia.

In serata una proiezione presso la Villa Comunale, ovvero “Corro da te” di Riccardo Milan. Alle 23:00 un dance party con la musica del pluripremiato Moby.

CINEMA

L’Allora Fest propone una selezione di film italiani e internazionali scelti secondo criteri di originalità e di attinenza alla missione della manifestazione: celebrare il meglio di noi stessi con particolare attenzione ai film che abbracciano i temi dell’immigrazione e dell’ambiente, della diversità, dell’inclusione e della giustizia sociale in ogni settore dell’esistenza. Verranno presentate 20 opere tra lungometraggi, documentari e cortometraggi italiani, europei e internazionali.

Fra i film in anteprima italiana si contano Princess of the Row di Van Maximilian Carlson (Prima europea) prodotto da Morgan Freeman; imperfect di Regan Linton e Brian Malone (Prima europea), A Cuban Documemory di Marissa Chibás (Prima europea), Summer of Soul, diretto da Questlove, vincitore del premio Oscar come miglior documentario (prima italiana), il film Hamlet Within di Ken McMullen, prima italiana dopo il festival di Cannes, il film italiano Corro da Te di Riccardo Milani che ha vinto la quarta edizione di “Altri Sguardi – Cinema e solidarietà in carcere” assegnato da una giuria di detenuti maschi di Rebibbia a Roma, e cortometraggi come The Pratt in the Hat e Suicide (prima europea).

MASTERCLASS

In collaborazione con la Roma Film Academy, partner esclusivo per le attività Educational e il Palazzo Roma di Ostuni, Allora Fest riaccenderà il vero significato della masterclass. Disponibile in streaming anche su piattaforma online, le masterclass sono rivolte al giovane pubblico e agli studenti, il cui ambizioso fine è quello di accendere una scintilla e ispirare la prossima generazione di lavoratori nel mondo dello spettacolo.

Durante i 6 giorni, un intenso programma di lezioni e workshop in sceneggiatura, regia, produzione, montaggio cinematografico e composizione musicale per il cinema sarà tenuto dai migliori professionisti dell’industria cinematografica, tra cui 10 vincitori o candidati agli Oscar e diversi vincitori di Emmy, Golden Globe e David Donatello. I giovani artisti in erba che parteciperanno alle masterclass avranno così la possibilità di ricevere ottimi consigli direttamente da coloro che hanno lottato a lungo per raggiungere l’apice nella loro professione.

Tra questi ci sono le attrici e attori Marisa Tomei, Alfre Woodard, Edward Norton, Jon Hamm, Matt Dillon, Jeremy Irons, Sinead Cusack, Edi Gathegi e il co-fondatore del festival Raoul Bova, e i registi Oliver Stone, Pawel Pawlikowski, Martin Campbell, Edoardo Winspeare, Paul Haggis e Bobby Moresco.

ARTE

Paolo Canevari presenta con Cardi Gallery Innocenti, un’installazione site-specific nell’ex Manifattura Tabacchi di Ostuni. Innocenti, si inserisce nella serie di lavori Monumenti della Memoria e sfida la nozione di scultura considerata come qualcosa di permanente e duraturo.

L’installazione sarà realizzata con i tubi Innocenti, un materiale industriale utilizzato nell’edilizia per la costruzione di impalcature. In quest’occasione però “la struttura non avrà uno scopo pratico come normalmente succede nell’uso delle tubature Innocenti, non si appoggerà o sosterrà nulla. Sarà costruita al centro dello spazio e sarà auto-sostenuta. Rappresenterà e servirà unicamente a sé stessa…Le tubazioni Innocenti nascono per costruire e sostenere, nel mio lavoro il loro compito è quello di costruire e sostenere il pensiero dell’arte che diventa opera.”

Canevari esplora le proprietà estetiche di questo materiale, permettendo alla struttura di espandersi tra le pareti délabrée della Manifattura Tabacchi di Ostuni chiusa da oltre cinquant’anni. Una leggenda urbana racconta che la manifattura chiuse le sue porte dopo la morte accidentale e misteriosa della figlia del propietario dal montacarichi. La chiave di lettura dell’opera di Canevari si nasconde nel titolo. “I monumenti sono stati spesso innalzati per glorificare le vittime innocenti dei drammi della storia. Il mio lavoro vuole essere un’omaggio a tutte quelle vittime e a tutti quegli innocenti.”

Un speciale ringraziamento a Cosimo Zaccaria, proprietario della struttura, la cui sensibilità e amore per l’arte l’hanno spinto a sostenere questo progetto. Partner dell’installazione è l’azienda Scaffsystem che progetta e produce soluzioni in acciaio per la logistica, l’architettura e il design. Scaffsystem ha sostenuto la realizzazione dell’opera di Paolo Canevari perché convinta del potere dell’arte contemporanea nel veicolare riflessione e apertura, in continuità con il suo storico impegno verso la cultura e il sociale. Il progetto conta sulla collaborazione di Galleria delle Idee.

MUSICA

Allora Fest durante tutta la settimana ospiterà grandi musicisti italiani e internazionali. Il focus del festival è l’attivismo sociale, la sostenibilità ambientale e in particolare l’attivismo per la difesa dei diritti degli animali. Moby, pseudonimo di Richard Melville Hall, noto musicista – cantautore e produttore discografico statunitense – vincitore di numerosi premi nel corso della sua lunga carriera è un forte esponente dei movimenti di Animal Rights. Vegano dall’età di 22 anni, Moby, in onore dell’Allora Fest e delle condivise battaglie sociali, ha creato un inedito DJ Mix che verrà presentato in esclusiva sabato 25 giugno al Palazzo Roma di Ostuni. Nella serata di sabato 25 giugno la Line up vedrà Moby accompagnato dagli European Vampire – giovane gruppo italiano Dance/Elettronico che ruota attorno al cantante Lorenzo Sutto – e da Opal, pseudonimo di Francesco Velardi – noto DJ degli after dance/party milanesi.

Nelle altre serate del festival in feste e serate esclusive, si esibiranno inoltre numerosi altri artisti, da Valentina Parisse a Tom Leeb fino ad arrivare al giovane e prodigioso pianista ostunese Giacomo Anglani.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it