ostuni Centro Storico
ostuni Centro Storico

Il 31 ottobre p.v. anche Ostuni aderisce a #Libriamoci, l’iniziativa svolta sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica Italiana, volta a sollecitare la lettura nelle scuole di ogni ordine e grado.

La proposta, formulata dall’avv. Giusy Santomanco, che da anni si occupa di promozione letteraria, è stata sollecitata dalla dr.ssa Annunziata Ferrara, la quale ha favorito la partecipazione delle II e III classi del Liceo Classico “A. Calamo”, grazie anche alla collaborazione della prof.ssa Isabella Ayroldi. In particolare, l’iniziativa “Leggo e son desto” prevede una lettura bendata: Luisa Ruggio, autrice del romanzo “Teresa Manara” Ed. Controluce – Besa leggerà personalmente alle scolaresche del Classico brani estratti dal proprio romanzo. I ragazzi ascolteranno le letture, tenendo gli occhi bendati, in modo da sollecitare l’ascolto, in un momento storico in cui l’immagine visiva sembra monopolizzare la comunicazione.

Al termine della lettura, alla quale parteciperanno anche le “persone libro”, si svolgerà un dibattito su quello che gli studenti hanno avvertito, le emozioni provate e l’idea che si sono fatti sul testo, prima di allora sconosciuto.

In serata è prevista invece la presentazione in anteprima del romanzo “Teresa Manara” presso le Officine Tamborrino di Ostuni. Teresa Manara è un romanzo intimista che racconta il rapporto emozionale che la protagonista ha vissuto nel 1950 con la nostra terra, il Salento, allorquando decise di emigrare “al contrario”. Mentre, infatti, molti meridionali lasciavano la Puglia per il Settentrione, Teresa Manara, abbandonò la sua Emilia Romagna con marito e figli per un futuro agli “scunfundi”, lì dove creò l’azienda vinicola Cantele, i cui vini sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.

Alla serata organizzata in collaborazione con Frida art cafèWineLandscape, durante la quale sarà offerta agli ospiti di Officine Tamborrino la degustazione di negramaro e chardonnay “Teresamanara” di Cantele, con il supporto di Adriano Anglani, collaboratore ed autore di Slow Wine Puglia parteciperanno anche le “persone libro” (Gianmarco Prete, Maria Chiara blasi, Jacopo Sozzi, Marta Pecere e Giuseppe Pecere). Inoltre Francesca Urgese e Irene Cavallo, accompagnate da Angelo Cavallo alla chitarra, si esibiranno interpretando una brano tratto dalla Bohème di Puccini.

La conversazione con l’autrice Luisa Ruggio sarà condotta dalla prof.ssa Teresa Orlando.