Il Festival della Canzone Italiana continua a tenere alto lo share.

Di Angela Anglani 

[easyazon_image add_to_cart=”default” align=”left” asin=”B00SGD69LC” cloaking=”default” height=”158″ localization=”default” locale=”IT” nofollow=”default” new_window=”default” src=”http://ecx.images-amazon.com/images/I/61gyrvjNieL._SL160_.jpg” tag=”on07-21″ width=”160″]Anche la seconda serata del Festival di Sanremo targato Carlo Conti ha fatto il pieno di telespettatori: la media Auditel dell’intero programma di ieri sera è stata di 10.091.000 telespettatori con il 41,67% di share. Oltre 2 milioni in più e in crescita di oltre 8 punti sul 2014. L’anno scorso la media d’ascolto della serata del mercoledì del secondo festival di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto fu infatti di 7.711.000 telespettatori con il 33,95% di share. Dopo l’esibizione delle Nuove proposte tornano sul palco le ragazze, la bella Rocio (che si cimenta anche in un passo a due in ricordo del compianto Mango sulle note di Lei verrà), Emma e Arisa, bella l’esibizione dei Pilobolus Dance Theatre con le loro magnifiche coreografie, l’ospite Biagio Antonacci fa cantare il pubblico in sala con i suoi classiconi ed emoziona con Quando quando, il ricordo di Pino Daniele. A Biggio e Mandelli ovvero I soliti idioti (in gara fra i Campioni) scappa la parolaccetta durante l’esecuzione del loro brano Vita d’inferno, “sono milioni di milioni tutte le generazioni / che han vissuto nonostante il rompimento di…”. Conti per un istante riporta tutto alla realtà e cita la tragedia di Lampedusa, “queste cose non dovrebbero succedere…”.

Arriva ‘ la sfida più tradizionale del festival, ma riveduta e corretta. La bionda e la bruna, Charlize Theron e Conchita Wurst. L’attrice brava e bellissima e la drag con la barba. Charlize torna in Italia sul luogo del delitto, è a Santa Margherita Ligure che nel ’93 girò il celebre spot in cui passeggiava mentre il suo abito si sfilava lasciando scoperto il lato B. Conchita del delitto è l’autrice, almeno secondo alcune associazioni cattoliche e di ultradestra che da tempo hanno ingaggiato una crociata contro la sua apparizione al Festival. Charlize ha chiesto una camera con vista mare, Coca Cola light e salatini. Conchita, che ha vinto l’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest, canta tardissimo, a mezzanotte, così che quelli come papà Anania non siano costretti a mettere le bende sugli occhi a tutti e sedici i figli. Ecco la splendida Theron, elegante in un lungo abito nero di chiffon, si parte dalla sua playlist, le canzoni preferite, per divagare sugli aspetti più o meno privati della sua vita. Cita Free fallin’ di John Mayer, Who’s gonna ride your wild horses degli U2 e , un po’ a sorpresa ,Un’altra te di Eros Ramazzotti, il video di presentazione che ripercorre le tappe della sua carriera. Racconta gli inizi da ballerina classica, giovanissima, poi troppi incidenti la costrinsero a lasciare le scarpette, “credi nel destino?” le chiede Conti, “sì ci credo ma credo anche che possiamo costruire noi stessi e il nostro destino”. E’ passata da poco la mezzanotte quando Carlo Conti presenta Conchita Wurst, vincitrice dell’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest. Nome d’arte di Thomas Neuwirth, l’artista austriaca ha presentato il brano Heroes e a maggio uscirà il nuovo album. In abito super scollato, corpetto chiaro e gonna lunga blu, con la barba e i capelli più corti rispetto alla vittoria all’Eurovision, Conchita mostra poi, su invito del conduttore, la figura femminile che porta tatuata sulle spalle: “E’ mia madre, si chiama Helga”. Antonacci conquista il picco di telespettatori, 13.259.000, alle 22.13 sul finale della sua performance, dedicato all’omaggio a Pino Daniele con ‘Quandò. Il picco di share è invece registrato dopo la mezzanotte circa quando sul palco dell’Ariston sale Conchita Wurst.Per questa terza serata i Big saranno impegnati nelle cover di canzoni italiane. Biggio e Mandelli riproporranno con Cochi e Renato ‘E la vita, la vita’, portata al successo nel ’74, sigla di coda di Canzonissima scritta con la collaborazione di Dario Fo, Enzo Jannacci e Paolo Poli. Per Ponzoni e Pozzetto si tratta di un debutto sul palco dell’Ariston visto che nel 2007 avevano tentato di partecipare alla gara con la canzone ‘Finché c’è la salute’ ma non erano stati ammessi. Annalisa si esibirà con ‘Ti sento’ dei Matia Bazar, grande successo internazionale con versioni in spagnolo e inglese rimasta nella classifica dei singoli più venduti in Italia tra la fine del 1985 e del 1986, raggiungendo la prima posizione della hit parade settimanale e risultando fra i primi 30 del 1986. Bianca Atzei canterà ‘Ciao amore ciao’, la canzone che Luigi Tenco portò al Festival di Sanremo del 1967 – anno del suo suicidio – e che venne esclusa dalla finale. Malika Ayane si esibirà con ‘Vivere’ di Vasco Rossi, mentre Alex Britti canterà ‘Io mi fermo qui’ dei Dik Dik e Donatello. Chiara porterà sul palco ‘Il volto della vita’ di Caterina Caselli, mentre Dear Jack ‘Io che amo solo te’, canzone tra le più note di Sergio Endrigo. Grazia di Michele e Platinette ricorderanno Giuni Russo – scomparsa il 14 settembre del 2004 – cantando ‘Alghero’, a 30 anni dalla sua composizione. Lara Fabian si esibirà con ‘Sto male’ di Ornella Vanoni, mentre il vincitore di X Factor 2015 Lorenzo Fragola porterà sul palco dell’Ariston ‘Una città per cantare’ di Ron. Irene Grandi canterà ‘Se perdo te’ di Patty Pravo mentre Gianluca Grignani ‘Vedrai vedrai’ di Luigi Tenco. Il Volo si esibiranno con ‘Ancora’ di Eduardo De Crescenzo, canzone presentata alla 31esima edizione del Festival di Sanremo dove fu finalista e si aggiudicò il premio assegnato da una ‘supergiuria’ per la migliore interpretazione. ‘Sarà per te’ di Francesco Nuti, presentata al Festival nel 1988 e in seguito incisa anche da Mina, è il brano scelto da Marco Masini mentre Moreno canterà ‘Una carezza in un pugno’ di Adriano Celentano. Nek ha scelto ‘Se telefonando’ di Mina e Nesli ‘Mare mare’ di Luca Carboni. Raf canterà ‘Rose rosse’ di Massimo Ranieri, che duetterà sul palco dell’Ariston con Gianna Nannini durante la serata finale, scelto anche da Nina Zilli che si esibirà con ‘Se bruciasse la città’. ‘Dio, come ti amo’, brano vincitore di Sanremo 1966 eseguito da Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti, sarà portato sul palco da Anna Tatangelo. Le 4 Nuove Proposte in gara nella terza serata del Festival di Sanremo 2015 saranno Amara (Credo), Serena Brancale (Galleggiare), Rakele (Io non lo so cos’è l’amore), Giovanni Caccamo (Ritornerò da te). Per quanto concerne gli ospiti, due superband internazionali: tornano al Festival di Sanremo gli Spandau Ballet, per la gioia di Carlo Conti che potrà finalmente intervistarli dopo aver perso l’occasione di farlo trent’anni fa. Da un gruppo simbolo degli anni Ottanta ad una band contemporanea come i Saint Motel: dopo aver spopolato nel mondo con My Type , già disco di platino e ai vertici delle classifiche radiofoniche , A/J Jackson, Aaron Sharp, Dak e Greg Erwin presentano al pubblico italiano il loro nuovo singolo Cold Cold Man.Nel corso della serata sarà realizzato l’annunciato collegamento dallo Spazio con l’astronauta italiana Samantha Cristoforetti, mentre la parentesi comica è affidata a Luca e Paolo, che tornano all’Ariston dopo l’ultima apparizione nel 2012.

POTRESTI ESSERTI PERSO: