Pubblicità
Pubblicità

Le quattro puntate si concentreranno su diversi temi che riguardano il poema italiano per eccellenza.

In occasione del 700esimo anno dalla morte del sommo poeta, il Museo Civico di Ostuni in collaborazione con il Museo Diocesano e con la Parrocchia Concattedrale “Santa Maria Assunta” di Ostuni ha realizzato una serie televisiva dedicata alla Divina Commedia dal titolo: “Dante è Vivo”.

Oggi (domenica 28 marzo 2021 alle ore 16:00) andrà in onda sulle pagine social dell’ente museo di Ostuni, la prima di quattro punte realizzate dal prof. Giorgio Battistella, cultore della memoria dantesca con all’attivo dieci anni e oltre 250 eventi dedicati alla Divina Commedia, e non solo.

Le quattro puntate si concentreranno su diversi temi che riguardano il poema italiano per eccellenza. Si parte con la prima puntata sul tema: “Varcare la porta d’ingresso della Divina Commedia: il Canto I dell’Inferno” e… un assaggio per ognuna delle tre cantiche, la seconda (11 aprile) “Negli abissi della disperazione umana: la tragedia del conte Ugolino (dal Canto XXXIII dell’Inferno)”, la terza (18 aprile) “Sulle ali di una nuova speranza: l’approdo all’isola misteriosa” (il Canto I del Purgatorio), ultima puntata (25 aprile) “Nel regno della luce e della gioia: l’inizio del volo con Beatrice” (il Canto I del Paradiso). Media partner dell’evento sarà Apulia Web Tv (www.apuliawebtv.it) che ha realizzato la produzione televisiva.

GUARDA QUI LA PRIMA PUNTATA

Giorgio Battistella è nato a Treviso. Fin dai tempi del Liceo appassionato conoscitore di Dante e della sua opera principale, da alcuni anni propone incontri di ascolto di canti scelti della Divina Commedia, dai più famosi ai meno noti, spesso accompagnato da strumenti musicali e corali. Ha avuto modo di far riscoprire ed amare la poesia dantesca con apprezzate recite presso numerose biblioteche ed Istituti superiori di Treviso e provincia, ma anche nelle suggestive cornici dei tramonti veneziani, delle colline della pedemontana e delle dolomiti ampezzane.

Propone inoltre la recita “a domicilio” anche nelle case private, in modo da coinvolgere piccoli gruppi di appassionati. Nel 2014 è stato tra gli applauditi lettori della manifestazione nazionale “Oltre Dante”, tenutasi a Ravenna, città dove l’Alighieri è sepolto.