Pubblicità
Pubblicità

“Recogneyes” è così che si chiama l’ultimo progetto di Dragnet all’anagrafe Mario Barnaba (ostunese) uscito il 21 Gennaio.

Il progetto in sole due tracce racchiude l’espressione malinconica di chi vorrebbe trasmettere tutti gli accaduti di una vita intera all’ascoltatore trascinandolo nell’universo dell’artista.

Il lavoro, presente su tutte le piattaforme digitali da Spotify, Itunes a You tube, è un connubio emotivo e motivazionale che parla di andare oltre quello che gli occhi vedono nel collettivo della società.

La prima traccia “Lacrime di boro” con la collaborazione di FlavioZen, rapper di Francavilla Fontana, Makro Male, rapper di Grosseto, e DeadBloodyBrain produttore del leccese ha una tematica dai gusti forti e decisi che fanno rispecchiare qualsiasi “eterno fanciullino” a crescere e che per quanto forte e in salita possa essere il percorso di ognuno di noi, professionale e non, deve pur sempre essere deciso da quello che siamo realmente , come cita la traccia << essere dei draghi cerca casa su queste conifere>>.

Non di meno la seconda produzione “Occhi di giada”, in singolo, lavorata dal giovane e talentuoso produttore di soli 17 anni Fedarena di Brindisi, che vede affrontare la delicata tematica della violenza sulle donne con uno storytelling immersivo e curato fin nei dettagli.

Per Mario o meglio Dragnet è stato già spuntato un obiettivo con la realizzazione di questo progetto, quello di riuscire in soli tre giorni ad entrare nelle playlist di spicco di Spotify, per il membro della crew Rappirata, fondata dal famoso Rapper Inoki e in seconda posizione nazionale FIMI con l’album “Medioego”, è stata una vera sorpresa.

Spotify: https://open.spotify.com/album/5F46h8FJtYH3rvGyjf1brs?si=PG1HAzJ9SDqOqEbi_5cYqg

Instagram: https://www.instagram.com/ragninsky_odio_su_ragnatela/