Parco d'Angano Anfiteatro
Parco d'Angano Anfiteatro
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Continua il teatro per adulti di Teatro Madre Festival: sabato 25 luglio, ore 21.15, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, lo spettacolo ispirato al mito di Apollo e Dafne, tratto da le “Metamorfosi” di Ovidio.

A Teatro Madre Festival spazio ai talenti pugliesi: continua la programmazione di teatro per adulti con lo spettacolo “Corri, Dafne”, in scena sabato 25 luglio, alle ore 21.15, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano di Ostuni.

Ilaria Carlucci, talentuosa autrice, si affaccia felicemente al mondo della narrazione con il nuovo spettacolo “Corri, Dafne”, di cui è anche interprete: tratto dalle Metamorfosi di Ovidio, prodotto da Tessuto Corporeo e Factory Compagnia Transadriatica per la regia di Alberto Cacopardi, lo spettacolo è Vincitore del festival VOCI DELL’ANIMA 2019 e del Premio Confine Corpo Creature Ribelli – Rimini.

La storia è conosciuta ai più: in una notte di luna piena, sulla riva limacciosa di un fiume nasce dal fango una ninfa. Leggera, curiosa, spettinata. È Dafne, che nuota, salta, rotola, si arrampica, respirando al ritmo degli animali del bosco. Intanto, oltre le chiome degli alberi si staglia nel cielo terso la sagoma scintillante del carro del Sole, guidato da Apollo, il più bello tra tutti gli dei, tanto desiderato quanto sprezzante. Due universi lontani si incontrano per l’intervento dispettoso di un paio d’ali spennacchiate e due frecce malandrine…quelle di Cupido, il bambino eterno, il dio dell’amore. Apollo si innamora per la prima volta e il desiderio lo acceca. Dafne vacilla, si sente smarrita, schiacciata, sola. Che cosa accade se comincia a correre? Correre via, da tutto e tutti, via da casa, dalla sequoia, dalle sorelle dai capelli di seta, dal padre fiume, da un vestito da sposa, dagli occhi di un dio sconosciuto. “Corri, Dafne!” gioca con la materia del mito e con i fili invisibili che muovono le vite di tutti, che siano potenti creature divine o silenziosi abitanti del bosco, alla ricerca della sottile linea di confine tra l’amore per l’altro e l’amore per sé.

Prima dell’inizio dello spettacolo, gli spettatori di Teatro Madre, accolti dalla musica live di Coffee&Cigarettes, potranno partecipare gratuitamente alle visite guidate, alla Grotta in cui è stata rinvenuta la ‘Madre’ di Ostuni e altre due sepolture preistoriche. Partenza h. 19; prenotazione obbligatoria al +39 389 265 6069. Per tutta la durata dello spettacolo, inoltre, è previsto il servizio di baby sitting gratuito previa prenotazione al +39 389 265 6069.

Teatro Madre Festival è un progetto, ideato e fortemente voluto da Armamaxa/PagineBiancheTeatro e dal Museo Archeologico di Ostuni, e realizzato con il sostegno fondamentale del Comune di Ostuni e la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Per maggiori info e dettagli sul programma completo di Teatro Madre Festival: www.paginebiancheteatro.it

Botteghino e info utili
Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.15, ad esclusione del Concerto all’alba – il cui inizio è previsto per le ore 05.15 – e si svolgeranno nello spazio aperto dell’Anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, allestito e attrezzato per assicurare il massimo rispetto di tutte le misure di sicurezza sanitaria per i lavoratori e per il pubblico. A tal fine, è stato ridotto il numero dei posti per ciascun spettacolo, che verranno assegnati in ordine di prenotazione, assicurando la distanza sociale di 1 mt, ad eccezione dei congiunti.

La prenotazione è obbligatoria al +39 389 265 6069.

In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it Biglietto unico euro 10.

POTRESTI ESSERTI PERSO...