La serata sarà accompagnata da alcuni brani musicali del cantautore ostunese Tonino Zurlo.

Il gruppo MEIC (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale) di Ostuni, l’Associazione Egerthe e il Museo civico di Ostuni in collaborazione con il Presìdio del libro di Ostuni, La Casa de la Poésie, l’AIFO e il Centro di cultura “D. Cirignola”, organizzano per il prossimo 21 novembre alle 19,00 presso lo stesso museo (via Cattedrale, 15 – Ostuni) la presentazione del libro “Noi che osiamo dubitare” di Maria Soave Buscemi.

L’autrice, biblista, nata nel Salento, terra fra i due mari, ma cresciuta a Milano alla scuola del cardinale Martini, opera da anni come missionaria laica fidei donum in Brasile, fornendo il suo servizio come educatrice e biblista popolare. In particolare coordina la dimensione di studi di genere e di ermeneutica femminista del centro studi biblici Cebi.

Giornalista, scrittrice, oggi in Brasile segue il movimento dei “Senza terra”, scrivendo inoltre per riviste biblico-teologiche latinoamericane come Ribla e per il mensile italiano Combonifem. È autrice del libro “Le tredici lune” (EMI ed), “Io Terra di Mezzo” (Ed. San Lorenzo) ed è tra le curatrici di “Bibbia, Parola di Dio” (Ed. San Lorenzo).

Il suo ultimo lavoro “Noi che osiamo dubitare” (Ed. San Lorenzo, 2019) traccia un percorso attraverso le profondità del racconto delle Sacre Scritture, la lettura della Tradizione, le traduzioni, il magistero di Francesco, verso gli orizzonti di “questo mondo possibile” che è profumo di Regno di Dio.

Per la sua esperienza diretta delle realtà latinoamericane l’incontro costituirà un momento ideale per conoscere e approfondire le tematiche al centro del recente Sinodo dei vescovi per l’Amazzonia, nel quale si sono affrontate questioni rilevanti per l’intera comunità civile ed ecclesiale quali la tutela dell’ambiente, la salvaguardia delle popolazioni indigene e delle loro specificità, le proposte della Chiesa per rispondere alle domande del mondo attuale, il ruolo delle donne nel contesto ecclesiale e nelle comunità.

Nella sua opera missionaria e di biblista centrale è infatti l’attenzione alle donne, al ruolo delle donne nella “storia” e nel presente nonché negli spazi del sacro. Di qui la scelta di incontrarla nel Museo civico che ospita la Donna di Ostuni e che, insieme al Parco archeologico di Agnano, costituisce un punto di riferimento culturale privilegiato per affrontare le tematiche del legame fra l’uomo e la terra che lo ospita, della fede e delle tradizioni popolari, del ruolo della donna nella società e della spiritualità femminile in particolare.

Introduce e coordina Michele Sgura, presidente del gruppo MEIC (Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale) – Gruppo di Ostuni. Dialogherà con l’autrice don Angelo Ciccarese, padre spirituale della Confraternita di S. Maria della Stella e penitenziere del Capitolo Concattedrale di Ostuni. La serata sarà accompagnata da alcuni brani musicali del cantautore ostunese Tonino Zurlo. Sarà possibile ammirare inoltre alcune opere a tema della pittrice Miriam Duque.

POTRESTI ESSERTI PERSO: