E’ uscito l’ultimo libro dell’avv. Giuseppe Palma, ma questa volta non è un saggio giuridico o politico come di solito ci ha abituati.

Si tratta di una raccolta di poesie dedicata ad Ostuni dal titolo “Poesie nel Borgo. Tra Globalismo e Medioevo” (poesie per Ostuni), edita da Editrice Gds.

La prefazione è a cura del poeta ostunese prof. Lorenzo Cirasino, sindaco di Ostuni dal 1994 al 2002, che definisce il libretto un “Manifesto poetico”. Cirasino riassume dunque il significato dei Versi di Palma evidenziando «il messaggio di fedeltà alla propria terra e alla sua storia, così come alla vita e all’esperienza di chi l’ha abitata prima di noi, viste e sentite non come memoria regressiva ma come custode di valori identitari utili per non farsi travolgere dal fiume del conformismo ed orientarsi nell’orizzonte difficile della modernità […]».

Nel tempo della globalizzazione selvaggia che uccide l’animo degli uomini e i diritti sociali costati al genere umano indicibili sofferenze, la strada per salvare l’Umanità – scrive Palma nell’Introduzione – è quella di percorrere un sentiero che conduca verso una nuova forma di Umanesimo, quel piccolo mondo antico evocato da Antonio Fogazzaro. Ed è proprio in tale contesto sociale che si inserisce questa nuova raccolta poetica di Palma, tant’è che il sottotitolo mette in risalto il significato di quasi tutte le composizioni poetiche, quindi la bellezza dell’eredità antica (Medioevo) e il burrone verso cui l’Umanità si sta dirigendo (Globalismo).

Il libro è anche corredato da immagini e brevi didascalie.

L’acquisto dell’edizione cartacea ed e-book è sin da subito disponibile su Amazon. Entro un mese le copie cartacee saranno in vendita anche in libreria ad Ostuni.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Partecipa alla discussione

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.