Novanta minuti di risate con Rita Pelusio, irresistibile attrice comica di Zelig e Colorado Café: appuntamento a mercoledì 8 agosto, ore 21.00, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano (Ostuni).

Un racconto che parte da Eva e che giunge fino ai nostri giorni e che porta in scena un universo di personaggi che analizzano il mondo femminile, tra stereotipi e riflessioni, attraverso uno strumento universale: la risata.  È lo spettacolo “Eva, Diario di una costola”, in programma mercoledì 8 agosto, ore 21.00, per Teatro Madre, il Festival di Teatro e Narrazione, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano (Ostuni), con protagonista assoluta Rita Pelusio, anche nota per aver partecipato a programmi televisivi come Zelig e Colorado Cafè.

Rita Pelusio propone Eva, una figura curiosa e ribelle che si affaccia al mondo con uno sguardo ancora puro, ispirata al Diario di Eva di Mark Twain. Una donna sola nel “vuoto” paradiso. Gioca a scoprire, si perde e si ritrova. Scrive, annota e inventa. Eva è ingenua, beffarda, è clown.

È un clown molto lontano dall’immagine della bella, bionda e ingenua a cui l’iconografia ci ha abituati, che si trova alle prese, prima della storia, con la più grande scelta dell’umanità: accettare le regole o disubbidire. Una trasgressione all’insegna della scoperta, di cui la mela è simbolo: morderla o non morderla? In un misto di consapevolezza e disincanto, Eva si chiede cosa succederà dopo, proiettandosi nella contemporaneità delle donne di oggi.

Ne nascono innumerevoli spunti comici, tutti rivolti all’analisi del mondo femminile ai giorni nostri: donne umane nella loro imperfezione raccontano il coraggio di chi ogni giorno combatte per la propria felicità. Perché la diversità manda avanti il mondo e il paradiso sarà pur perfetto, ma la vita è tutta un’altra cosa.

Teatro Madre, con la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta, organizzato da Armamaxa | Pagine Bianche Teatro – Residenza Teatrale di Ceglie Messapica e promosso dal Museo Civico e Parco Archeologico di Ostuni con il contributo del Comune di Ostuni, prosegue fino al 17 agosto con l’ultimo spettacolo dedicato a un pubblico adulto, per la rassegna Teatro al Parco, e altri 2 spettacoli per famiglie per la rassegna Il posto delle Favole al Parco.

POTRESTI ESSERTI PERSO: