Appuntamento questa sera con l’associazione Astera che presenta “Yerma”, di Federico Garcia Lorca.

Torna sul palco del cinema Teatro Roma di Ostuni, “Astera”, l’associazione della Città bianca nata in ricordo di Teresa Lapenna, deceduta nel giugno del 1998 a soli 22 anni. In scena questa sera, a partire dalle 21, la rappresentazione di “Yerma”, di Federico Garcia Lorca. Il laboratorio teatrale di Astera ha voluto preparare ed interpretare un ‘ opera di grande spessore, che sicuramente farà riflettere. La regia è affidata a Serena De Simone che ha curato la preparazione degli allievi attori e la regia dello spettacolo. Già in passato la De Simone ha partecipato ad uno dei maggiori successi di Astera, nel 2015, curando la regia del cortometraggio “La sposa e il rosmarino”, che affrontava la delicata tematica dell’Alzheimer, scritto ed interpretato da Remo Attanasio in collaborazione con Antonella Colucci. Un lavoro straordinario, premiato lo scorso luglio al festival internazionale “Puglia in Corto scelto tra oltre 700 partecipanti. Quella che andrà in scena stasera, invece, è un’opera che racconta la storia di una donna il cui corpo è pronto ad accogliere un’evoluzione che le è negata: condannata al deserto, alla solitudine e all’aridità. Un senso d’inadeguatezza e d’incompletezza che si trasforma in ossessione e si amplifica nell’aridità di un contesto sociale fatto di gente che l’accusa. I musicisti Giovanni Calò (alla chitarra), Antonio Troia (al mandolino e voce) e Francesco Calò (alle percussioni) faranno da cornice all’opera.

POTRESTI ESSERTI PERSO: