La manifestazione è andata in scena lo scorso weekend nello splendido scenario della Città Bianca.

Grande successo per l’undicesima edizione di “Attacchi D’Epoca”. Un tuffo nel passato alla scoperta dei più antichi mezzi di trasporto trainati da magnifici cavalli. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione culturale Cavalcata di Sant’Oronzo in collaborazione con il Comune di Ostuni.  Le strade della Città Bianca si sono popolate di storia: tra decine di attacchi d’epoca, trainati esemplari di cavalli di razze differenti, ricordando luoghi e tempi passati. Un’ organizzazione che ha lavorato in maniera incessante in queste settimane, per preparare ogni aspetto di uno degli appuntamenti più attesi dell’estate ostunese. Impegno da parte dei componenti dell’associazione riconosciuto pubblicamente ieri dal neo presidente della “Cavalcata di Sant’ Oronzo” Giuseppe Bagnulo. «Nell’undicesima edizione, ci sono state 25 partecipanti tra carrozze, calessi e traini. Il momento più bello credo proprio che sia il passaggio da Piazza della Libertà, dove i turisti e tutti gli ostunesi, potranno fare un salto indietro nel tempo. L’altro aspetto importante è il finale della manifestazione in viale Oronzo Quaranta – annuncia Bagnulo –  con la premiazione e la presentazione dei vari attacchi presenti». Particolarmente rilevante l’eterogeneità degli attacchi che hanno sfilato per le vie Ostuni, ognuno diverso per tipologia e funzione. Lo spettatore ha avuto la possibilità di scoprire gli antenati delle attuali “automobili” e “mezzi da lavoro”, curati nei minimi dettagli. Un evento che rientra nell’ambito della diffusione della cultura equestre con un importante spaccato della nostra storia, che l’associazione Cavalcata di Sant’Oronzo, continua ad organizzare con tanta passione e ricerca. «Siamo soddisfatti dell’andamento dell’estate, la manifestazione attacchi d’epoca è un momento importante di promozione delle nostre tradizioni popolari».