Nuzzi
Nuzzi
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Gianluigi Nuzzi ad Ostuni il 5 dicembre 2015

Di Angela Anglani

“Santo Padre, c’è una totale assenza di trasparenza nella contabilità sia della Santa Sede, sia del Governatorato”. Inizia così il documento più importante del libro del giornalista di Mediaset Gianluigi Nuzzi “Via Crucis” edito da ChiareLettere che sarà presentato dallo stesso autore ad Ostuni sabato 5 dicembre alle 18.45 presso l’Auditorium della Biblioteca comunale. La serata organizzata dal Comune di Ostuni sarà condotta da Mario Valentino, giornalista di Repubblica che dialogherà con l’autore.La guerra personale che Papa Francesco sta portando avanti in Vaticano per rivoluzionarlo e renderlo più pulito, registrazioni e documenti inediti per svelare la lotta di Papa Francesco per cambiare la Chiesa: è questo l’argomento al centro del nuovo libro-inchiesta sul Vaticano “Via Crucis”,un volume che ha scatenato un forte dibattito, non solo nello Stato Vaticano. Sfogliando le pagine di «Via crucis», si percepisce nettissimo il volo oscuro dei «corvi» sopra il Colonnato del Bernini e lo scontro di potere in atto in Vaticano, la guerra «ormai dichiarata» tra vecchio e nuovo secondo le stesse parole, riportate in «Via crucis», del maltese Joseph Zahra, braccio destro del cardinale australiano George Pell, il capo della Segreteria per l’ Economia vaticana. Carte delicatissime e un messaggio chiaro rivolto «a chi porta avanti il cambiamento». L’esigenza di trasparenza che richiede Papa Francesco, dopo aver preso visione dei bilanci dai quali trapela malaffare e cattiva gestione, dà una conferma, seppur implicita, delle motivazioni che hanno spinto Benedetto XVI alle dimissioni. Fasti e case lussuose dei cardinali, zero spese, offerte provenienti dalla carità dei fedeli sottratte per uso personale, truffe commerciali, il buco nero delle pensioni, un conflitto che assume gli aspetti di un racconto noir destinato a diventare un caso politico internazionale e dove in gioco si trova il futuro e la credibilità della Chiesa cattolica. Gianluigi Nuzzi è inviato di «Panorama» e dopo aver lavorato a «Il Giornale» e collaborato con il «Corriere della Sera», dal 1994 segue le più rilevanti inchieste giudiziarie con implicazioni politiche e finanziarie del nostro Paese.