12305429 10208188298695740 178535475 n
12305429 10208188298695740 178535475 n
Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

di Angela Anglani

Dopo il successo delle passate edizioni, la Compagnia teatrale “Sipario Ostunese” torna anche quest’anno a dispensare risate e buonumore con un nuovo spettacolo liberamente tratto da “Lu pattu cullu tiaulu” di Tonino Brizio. E’ la storia di una famiglia ostunese che affronta numerosi problemi della vita quotidiana. Peppine è un uomo amareggiato per la crisi di valori che permea la società, ma soprattutto un capofamiglia deluso dai suoi cari: Carmela non lo rispetta come marito e i figli, Ronzine e Ada, sono svogliati e superficiali. Quando Peppine perde il posto di lavoro, le ristrettezze economiche e la necessità di sposare la figlia, alle prese con una gravidanza inaspettata, lo assillano cosi tanto da fargli desiderare una vita piena di ricchezze e senza preoccupazioni, Alcuni desideri, però, possono essere molto pericolosi… La Compagnia teatrale “Sipario Ostunese” si propone da anni nel territorio ostunese e limitrofo, come interprete di commedie d’autore liberamente adattate in vernacolo ostunese. Il suo obiettivo è “divertirsi facendo divertire il pubblico”, valorizzando così la lingua vernacolare e le tradizioni locali . “Lu Patte cu ‘llu Diavulu” è una commedia in tre atti ambientata negli anni ottanta, riadattata in vernacolo ostunese dal regista e interprete (Peppino) Franco Turco con personaggi ed interpreti Carmela (Pamela Flore), Peppine (Franco Turco), Ada (Daiana Camassa), Ronzine (Andrea Bagnardi), Cicce (Pierluigi Roma), il Diavolo (Giorgio Specchia), Sant’Oronzo (Mimmo Palmisano) e Angelo (Mariapia Catamerò). La commedia sarà ripresentata nelle serate di sabato 28, domenica 29 e lunedì 30 novembre presso il Teatro S.Luigi Gonzaga con sipario alle ore 21.