Giovedì 24 settembre alle ore 17,30 nel Giardino di Palazzo Cirignola si terrà un incontro promosso dal Liceo “Pepe Calamo” e dal Centro di Cultura “Donato Cirignola” con il prof. Stefano Moriggi, filosofo della Scienza (Università di Milano-Bicocca).

stefano-moriggi1“La paura di scoprirsi umani. Note di filosofia della tecnologia”, questo il titolo dell’intervento di Moriggi, storico e filosofo della scienza, che si occupa di teorie e modelli della razionalità con particolare attenzione al pragmatismo americano e alla filosofia della tecnologia. Da quando le macchine sono arrivate nella scuola e l’uso della tecnologia è entrato nella pratica didattica, Stefano Moriggi si occupa anche di scuola e di apprendimento. Alla domanda su come andrebbe interpretata l’interazione uomo-macchina, Moriggi risponde, in una recente intervista, che “l’essere umano – mediando il suo rapporto con il mondo e con i suoi simili attraverso strumenti nel tempo sempre più sofisticati – ha sempre e di nuovo riscritto il suo modo di abitare il mondo e i contesti che lo hanno visto protagonista. Lo aveva già capito Platone, analizzando appunto la scrittura alfabetica come una potentissima tecnologia”.

L’incontro è rivolto a docenti, educatori, genitori e a quanti vorranno “umanamente” riflettere, nella bella cornice di palazzo Cirignola, su quella “invasione della tecnologia” che viviamo con qualche disagio, ma forse fa parte, e ha sempre fatto parte, sia pur in forme diverse, del nostro vivere.

POTRESTI ESSERTI PERSO: