Pubblicità
Pubblicità
Volantino Spazio Conad Mesagne

Un’emozione chiamata libro: serata omaggio al poeta Vittorio Bodini.

Nella suggestiva cornice naturale del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, si è svolto, venerdì sera, al cospetto di un pubblico numeroso che ha affollato le gradinate dell’anfiteatro, il terzo incontro letterario promosso nell’ambito della rassegna: “Un’emozione chiamata libro”. Una serata dedicata al poeta e saggista pugliese Vittorio Bodini, di cui quest’anno ricorrono i 100 anni dalla nascita. Significativo il tema scelto: “I cieli dell’avventura” tratto da un verso bodiniano, evocativo delle immensità che i percorsi di lettura sono in grado di sprigionare sopra ciascuno di noi.

Dopo i saluti dell’Assessore alla Cultura, prof. Pierangelo Buongiorno ed un’introduzione del prof. Ettore Catalano, che ha illustrato profili e tematiche della prosa e della poesia di Vittorio Bodini, l’attrice Daniela Marazita ha interpretao magistralmente un florilegio di testi bodiniani, accompagnata dagli intermezzi musicali eseguiti della violinista ostunese, di ampia fama, Antonella Cavallo.

Vittorio Bodini nasceva a Bari da famiglia leccese il 6 gennaio di cento anni fa. Bodini è oggi comunemente riconosciuto come uno dei più significativi poeti e saggisti del nostro Novecento, autore tra i più raffinati e originale traduttore e interprete della letteratura spagnola. In questi ultimi anni la sua prosa e la sua poesia sono oggetto di una rinnovata attenzione e al centro di una nuova stagione di studi.