Funerali Alessandro Schettini3
Funerali Alessandro Schettini3

Una folla commossa e composta ha tributato l’ultimo saluto al sotto capo della marina militare Alessandro Schettini.

Una folla commossa e composta ha tributato l’ultimo saluto al sotto capo della marina militare Alessandro Schettini, il giovane elicotterista ostunese che ha perso la vita martedì scorso 15 marzo 2016, durante un’esercitazione aerea che si stava svolgendo nel territorio tra Manduria ed Oria. La salma del giovane è giunta nella Cattedrale di Ostuni, questa mattina (19 marzo) alle 11.30, dove è stata allestita la camera ardente.

Alle 15.00 si è svolto il rito funebre officiato da Mons. Santo Marcianò, ordinario militare per l’Italia. Alla celebrazione hanno partecipato diverse autorità miliari, civili e religiose, tra cui l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi Capo di Stato Maggiore della Marina, i Senatori della Repubblica Vittorio Zizza, Salvatore Tomaselli e Pietro Iurlaro, il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, il sindaco di Carovigno Carmine Brandi e l’assessore Mariangela Leporale in rappresentazione del Comune di Ceglie Messapica.

Tanti gli amici e i colleghi di Alessandro che si sono uniti al dolore che ha colpito la famiglia Schettini. “Grazie Alessandro, grazie per la passione che hai dedicato al tuo lavoro – queste le parole di Mons. Marcianò durante l’omelia – hai offerto la tua vita per salvare quella degli altri, per difendere bambini, per proteggere ed accogliere gli stranieri oggi in fuga dalla fame e dalla violenza”.

Alessandro Schettini 32enne ostunese, era un operatore di volo esperto che aveva partecipato alla difficile missione di soccorso dei passeggeri della nave ro-ro Norman Atlantic, assediati dalle fiamme al largo dell’Albania e nel mare in burrasca, proprio per quella missione, il sottocapo del quarto gruppo elicotteri della Marina Militare aveva ricevuto la medaglia d’oro al merito. Commosso anche il primo cittadino di Ostuni Gianfranco Coppola, che da subito aveva annunciato la celebrazione dei funerali solenni per il giovane Schettini.

Coppola in occasione della prematura comparsa del 32enne aveva dichiarato – “Ho seguito i suoi primi passi nella Marina Militare. Era un ragazzo molto preciso, a modo, entusiasta per il lavoro che faceva. Spesso quando riuscivo a vederlo al ritorno da qualche missione, mi chiedeva dei consigli alla luce dei miei trascorsi militari e mi raccontava di qualche episodio”.