Liceo Pepe Esterno 1
Liceo Pepe Esterno 1

Nella mattinata odierna si è svolto, su impulso del Dirigente Scolastico e del Consiglio d‘Istituto, un incontro presso la Provincia per discutere della problematica riguardante l’Istituto L. Pepe. Allo stesso hanno partecipato il Presidente della Provincia, il Sindaco e l’Assessore ai lavori pubblici del Comune di Ostuni, il Dirigente Scolastico con il vicario e il docente responsabile della sicurezza, il Presidente del Consiglio d’Istituto, il Dirigente dell’Ufficio tecnico della Provincia e il Direttore dei lavori. Dopo ampia e approfondita disamina della vicenda, si è dibattuto in ordine alle soluzioni che, allo stato, possano soddisfare e, nel contempo, contemperare le diverse esigenze rappresentate e, cioè, quella della committente e dell’impresa esecutrice di portare a compimento i lavori, dovendo la rendicontazione avvenire entro il 30 giugno p.v., la sicurezza e la salute degli occupanti l’edificio, nonché il diritto allo studio costituzionalmente riconosciuto per gli studenti. I tecnici della Provincia hanno assicurato che entro sabato prossimo saranno rese agibili le aule poste al primo piano, la cui utilizzabilità potrà consentire la regolare ripresa dell’attività scolastica. Dovendo l’esecuzione delle opere, comunque, successivamente proseguire e non esistendo la disponibilità in Città di altri edifici ove trasferirsi, si è concordato di interpellare, nella mattinata di domani, la Regione Puglia, al fine di verificare la sussistenza della possibilità di una proroga, magari sino a settembre, per la ultimazione dei lavori, in modo tale da sospendere al momento gli stessi, almeno quelli che interessano la parte interna del plesso, per poi riprenderne l’esecuzione al termine dell’anno scolastico. Il tavolo di lavoro, nella stessa composizione, si è, quindi, aggiornato a venerdì prossimo alle ore 12 presso l’Istituto L. Pepe, per assumere, alla luce dell’accertato stato dei luoghi e del riscontro della Regione Puglia, le ulteriori necessarie e opportune determinazioni e, se del caso, per concordare un preciso, puntuale e analitico cronoprogramma dei lavori ancora a farsi, da attuarsi, comunque, nel rigoroso rispetto dei richiamati diritti alla sicurezza, alla salute e allo studio.

Il Dirigente Scolastico Dott.ssa Annunziata Ferrara

Il Presidente del Consiglio d’Istituto avv. Nicola Santoro