I volontari della Croce Rossa di Ostuni a lavoro nell’operazione Mare Nostrum a Taranto

Volantino Spazio Conad Mesagne

Dalle 14. 00 di questo pomeriggio (10 giugno), al porto di Taranto si stanno susseguendo le operazioni di sbarco degli immigrati dalla nave San Giorgio, che ha operato nell’operazione “Mare Nostrum”.
A lavoro presso il porto del capoluogo ionico, i volontari della Croce Rossa Italiana, giunti da tutta la regione, da Ostuni stanno operando per aiutare i migranti nel primo soccorso, Claudio Sasso e Rita Nazzaretto.
Stiamo lavorando incessantemente da questo pomeriggio, sono tanti i bisognosi che stanno man man scendendo dalla San Giorgio, hanno bisogno di cure” – ha detto Claudio Sasso in una telefonata alla nostra redazione – “Cerchiamo di dare un pasto caldo, le prime cure mediche e sopratutto aiutiamo i tanti bambini che arrivano” – ha concluso Sasso.
Si è concluso circa un’ora fa lo sbarco di 769 uomini, 117 donne e 141 minori di cui 2 neonati.
Una decina di scafisti sono stati fatti salire su un bus per essere accompagnati verso altra destinazione. E sempre con i pullman circa 300 migranti stanno partendo verso Bari e altre località pugliesi. Sono circa 252 i minori arrivati a Taranto.
La Croce Rossa è operativa con oltre cento volontari impegnati nelle diverse località interessate dagli sbarchi, i volontari provvedono all’allestimento sui moli, di tende pneumatiche destinate alla prima accoglienza.

Foto Claudio Sasso