Controlli Green Pass Polizia Ostuni

E’ mistero ad Ostuni dopo lo scoppio di un ordigno artigianale in via Giuseppe Orlando nella notte di sabato 26 settembre 2021.

Si tratta di un vicolo con alcuni garage annessi non distante da Corso Mazzini, all’incrocio con la strada Panoramica. Sul posto per i rilievi anche gli agenti del commissariato della Città Bianca che stanno cercando di ricostruire l’accaduto.

Attività investigativa che i poliziotti, coordinati dal vicequestore Andrea Toraldo, hanno disposto sin da subito dopo la segnalazione di alcuni cittadini. Residenti della zona svegliati dalla deflagrazione, di un qualcosa ritenuto molto più potente di un normale e comune petardo. Da qui la volontà da parte delle famiglie di ricostruire l’accaduto e chiedere l’intervento della Polizia per cercare di dare un volto ed un nome ai responsabili dell’atto.

Pochi ancora gli elementi in possesso delle forze dell’ordine per stabilire con certezza se possa trattarsi di un atto vandalico singolo, e quindi un caso isolato da far rientrare in uno scherzo di cattivo gusto, o un’intimidazione lanciata nei confronti di qualcuno che abita a non molta distanza da dove è avvenuta l’esplosione. Deflagrazione che ha danneggiato il pavimento in antiche chianche che si trova nella stessa zona. Oltre allo spavento in piena notte per diverse famiglie.