Dimesso dall’ ospedale il giovane investito nel viale del Valtur ad Ostuni

Valtur
Valtur
Volantino Spazio Conad Mesagne

Il giovane romano è stato dimesso dal Perrino, torna nella capitale per un periodo di riabilitazione. Il padre ringrazia i medici dell’ospedale.

È stato trasferito a Roma il 16enne romano che nella notte fra il 6 e il 7 agosto fu investito alle porte del villaggio Valtur di Ostuni, dove si trovava in vacanza con la famiglia. Grazie ai rapidi miglioramenti del ragazzo i medici del Perrino di Brindisi hanno disposto le dimissioni. Il 16enne dovrà affrontare un periodo di riabilitazione neuromotoria presso il Santa Lucia, centro specializzato della capitale.

“Questo trasferimento, per la nostra famiglia, significa l’inizio del percorso di una ripresa che mi auguro consentirà al mio ragazzo di riprendersi la propria vita senza limitazioni di alcun genere e di questo oggi sono fiducioso visti i progressi dei giorni scorsi”, è il commento del papà, un noto odontoiatra romano. L’unico indagato per l’incidente è un animatore 25enne.

Leggi anche  Vieta ingresso a parenti vittima positiva al Covid, medico picchiato

Prima del trasferimento nella capitale il medico ha ringraziato i colleghi: “Sento di dover ringraziare principalmente il direttore dell’ospedale Perrino di Brindisi Tonino La Spada per l’umanità e la sensibilità mostrata nei miei riguardi e verso tutta la famiglia. Stesso calore e stessa professionalità dimostrata da tutta l’equipe dei reparti di Rianimazione e Neurochirurgia, in particolare il primario Antonio D’Agostino, il dottor Giulio Cecchini e tutti gli infermieri ed ausiliari che si sono presi cura di mio figlio, per la professionalità, la competenza e la disponibilità mostrata oltre che per il calore ricevuto, che ci ha aiutati ad affrontare questa terribile vicenda. Mi auguro che mio figlio presto possa ricominciare a vivere con le aspettative e le gioie di un ragazzo della sua età”.

 

Continua a leggere su OstuniNotizie.it