Attentato a Domenico Tanzarella, rinviato a giudizio il principale sospettato

Domenico Tanzarella
Volantino Spazio Conad Mesagne

A conclusione delle indagini del Commissariato di Ostuni: rinviato a giudizio Alfredo CAPONE.

Dopo la denuncia a piede libero ora il rinvio a giudizio: è quanto è stato disposto nei confronti di Alfredo CAPONE, il 62enne di Ostuni ritenuto l’autore dell’intimidazione ai danni dell’ex sindaco della Città Bianca Domenico Tanzarella il 3 giugno del 2020. Secondo quanto ricostruito dal commissariato di Ostuni e dalla Squadra Mobile di Brindisi l’uomo avrebbe agito per vendetta nei confronti di Tanzarella, per i fatti relativi ad oltre 10 anni fa.

Attentato Auto Domenico Tanzarella

Da qui la considerazione da parte degli inquirenti, riguardante però solo questa singola intimidazione subita dall’ex primo cittadino. Indagini ancora in corso, infatti, in riferimento alle altre tre intimidazioni nei confronti di Domenica Tanzarella, a cui da oltre due anni è stata assegnata la scorta personale. Episodi avvenuti nella notte tra il 31 ottobre ed il 1° novembre 2019, poi tra il 3 ed il 4 gennaio. L’ultimo il 26 agosto scorso con i colpi esplosi contro il suo studio legale. Per questi gravi attentanti al momento è in corso l’attività investigativa.

Per l’auto incendiata il 3 giugno del 2020, in pieno giorno a poche decine di metri dalla villa Sandro Pertini, sempre a pochi metri dal suo studio,  gli inquirenti hanno denunciato Capone che ora,  difeso dal suo avvocato Francesco Sabatelli, si presenterà per la prima udienza davanti al giudice del tribunale di Brindisi Barbara Nestore, il prossimo 17 febbraio.

Continua a leggere su OstuniNotizie.it