IMG 20210922 WA0005

Operazione del commissario di Ostuni con il supporto del reparto prevenzione crimine di Lecce.

Nella serata di lunedì, in occasione di mirati servizi di polizia finalizzati al controllo del territorio e alla prevenzione e repressione dei reati in materia di traffico di sostanze stupefacenti, personale del Commissariato di P.S. di Ostuni traeva in arresto L.A.B., classe 1988, a seguito di una perquisizione domiciliare a carico del medesimo, presso la sua abitazione sita nella Città Bianca, ove era ristretto agli arresti domiciliari, anche per reati in materia di stupefacenti.

Le operazioni di perquisizione sortivano esito positivo, difatti, all’interno della stanza da letto del predetto è stata rinvenuta sostanza stupefacente ed altro materiale illegalmente detenuto. In considerazione degli elementi probanti raccolti, della tipologia e presentazione della sostanza nonché della sua quantità, non potevano esservi dubbi che la droga, sottoposta a sequestro, fosse destinata alla cessione a terzi. Si rinvenivano e sequestravano 40 grammi di cocaina, materiale utile per il confezionamento e la pesatura, oltre alla somma di euro 1575,00, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Stante gli elementi acquisiti, al termine delle formalità di rito, secondo le disposizioni del Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, L.A.B. veniva arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e associato presso la Casa Circondariale di Taranto.

Nelle ultime settimane il Questore ha disposto l’ulteriore intensificazione, anche con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce, i controlli nel territorio ostunese.I  risultati conseguiti nel corso di detti servizi sono i seguenti:

  • posti di controllo​​ 35
  • persone controllate ​700 (di cui 80 con pregiudizi di polizia)
  • veicoli controllati​​ 350
  • perquisizioni ​5​
  • controlli a persone sottoposte ad obblighi dell’AG ​20