La Stazione dei Carabinieri Forestali di Ostuni
La Stazione dei Carabinieri Forestali di Ostuni
Pubblicità
Pubblicità

La scoperta è stata fatta dai carabinieri forestali della stazione di Ostuni, in località “Santo Scalone”, nell’ agro della “Città Bianca”, nell’ambito di un servizio sugli abusi edilizi.

Scoperto trullo abusivo in costruzione nelle campagne di Ostuni: denunciati per esecuzione di intervento edilizio in assenza del prescritto permesso di costruire, il proprietario committente E.B. di 70 anni e un operaio edile, P.K. di 51 anni. La scoperta è stata fatta dai carabinieri forestali della stazione di Ostuni, in località “Santo Scalone”, nell’ agro della “Città Bianca”, nell’ambito di un servizio sugli abusi edilizi.

I militari si sono insospettiti dalla presenza di tracce di mezzi d’opera lungo una viabilità interna. Il cantiere edile era nascosto fra gli ulivi e la vegetazione spontanea e non era individuabile dalle strade principali. All’ esito dell’ accertamento sui luoghi hanno verificato che un fabbricato rurale a trulli era stato demolito, per essere ricostruito con aumento di volumetrie.

“E’ ben noto il fenomeno dell’ uso dei trulli a scopo residenziale nelle colline brindisine, ed altrettanto noto che gli stessi, come fabbricati rurali particolarmente tutelati, possono essere ristrutturati ma senza modificarne la tipologia e la struttura; pur tuttavia sono frequenti i casi di tentativi di ampliamento, per lo più abusivi, dato che gli Uffici Tecnici Comunali non potrebbero mai rilasciare permessi per simili interventi, se non con particolari stringenti limitazioni e prescrizioni (dettate dal Piano Paesaggistico Territoriale e dal Piano Casa della Regione Puglia)”. Si specifica nella nota dei forestali.