Assalto al Portavalori Casalini - Cisternino
Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare a carico di tre persone per la rapina perpetrata il 13 maggio 2019 a Casalini.

I carabinieri del comando provinciale di Brindisi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di tre persone ritenute responabili della rapina al furgone portavalori della Cosmopol, assaltato la mattina del 13 maggio 2019 a Casalini, frazione di Cisternino. I dettagli dell’operazione verranno resi noti nel corso di una conferenza stampa convocata per le ore 10.30 odierne in caserma.

Fu particolarmente cruento, l’assalto al furgone blindato della Cosmopol, avvenuto la mattina del 13 maggio 2019 davanti all’ufficio postale di Casalini, la frazione di Cisternino che si trova sulla provinciale per Ostuni. I banditi erano arrivati attorno alle 10,40 nella piazzetta dove si trova l’ufficio postale della frazione, a bordo di un Fiat Doblò furgonato di colore bianco, risultato rubato nel mese di aprile a Locorotondo. E bianche erano le tute che i tre rapinatori indossavano, quando colsero di sorpresa la guardia giurata che era scesa dal portavalori (partito dalla sede di Lecce dell’istituto di vigilanza), immobilizzandola a terra dopo averle puntato alla testa una mitraglietta, ed averla privata dell’arma di servizio.

L’altro vigilante rimasto a bordo azionò immediatamente la chiusura automatica dei portelli, incluso quello posteriore dove si trovavano i soldi, ma dal fucile d’assalto impugnato da uno dei malviventi, un Type 56 di progettazione cinese del calibro 7,62 (una versione derivata dall’Ak 47 Kalashnikov russo) partì una raffica di 19 colpi. I banditi riuscirono ad impossessarsi di 31mila euro solo perché si aprì accidentalmente uno dei portelli del blindato, poi si dileguarono sempre a bordo del Doblò furgonato. I carabinieri della compagnia di Fasano e quelli del Nucleo operativo provinciale, mentre venivano allertati tutti i reparti della zona, si misero subito alla ricerca del commando.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Grazie anche all’appoggio di un elicottero del nucleo di Bari, i militari riuscirono a localizzare il luogo dove il mezzo dei banditi era stato abbandonato, per essere probabilmente recuperato in un secondo momento, come lascia ritenere il fatto che anche le armi ed altri equipaggiamenti si trovavano poco distante da quel punto, in contrada Porcara lungo la Strada dei Colli, che da Ostuni termina proprio sulle colline verso Montalbano e Cisternino, e si congiunge a Casalini con una serie di strade comunali asfaltate. Un tragitto già impiegato più volte in passato per rapine nella zona.

POTRESTI ESSERTI PERSO...