Pubblicità
Farmacia Matarrese estate 2020 Ostuni
Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’avvocato Vito Cellie

Si è conclusa nel tardo pomeriggio di venerdì 5 giugno 2020 una complessa vicenda giudiziaria e il Tribunale di Brindisi Sezione Penale Collegiale (Presieduto dal Dott. Domenico Cucchiara e a latere i giudici Dott. Zizzari e Dott.ssa Guidone) si è pronunciato nei confronti di un soggetto anziano di Ostuni così dichiarandolo colpevole di violenza sessuale , corruzione di minorenne e sequestro di persona commessi nei confronti di un minore sempre di Ostuni costituitosi parte civile ed assistito unitamente ai propri genitori dall’avv. Vito Cellie.

La pena è stata di anni 8 e mesi 6 di reclusione e con la successiva misura di sicurezza di un anno da eseguirsi a seguito dell’espiazione dell’intera pena ( divieto di avvicinarsi a luoghi frequentati abitualmente da minori, divieto di svolgere lavori che prevedano un contatto abituale con minori, l’obbligo di tenere informati gli organi di polizia sulla propria residenza e sugli eventuali spostamenti).

Con condanna al risarcimento del danno in separata sede civile e con una provvisionale di €.20.000,00. Il pubblico Ministero Dott. Giuseppe De Nozza aveva chiesto dieci anni di reclusione. Appunto si è conclusa una complessa vicenda giudiziaria dove un minore veniva fatto oggetto di violenza sessuale, corruzione di minorenne e sequestro di persona da parte di un anziano di Ostuni, vicenda protrattasi per alcuni anni.

I fatti risalgono al febbraio del 2019 dove finalmente il minore unitamente ai propri genitori trovava la forza di recarsi preso il Commissariato di Ostuni al fine di liberarsi di un grave fardello che lo aveva condizionato per anni.

Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne
Promozione Spazio Conad Mesagne

Prontamente un equipe del Commissariato di Ostuni si metteva a lavoro con indagini e accertamenti coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi con il Sostituto Procuratore Dott. Marino. Le risultanza investigative portavano all’emissione di Ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’indagato.

Successivamente un incidente probatorio cristallizzava i fatti. Le varie udienza del processo e ieri pomeriggio finalmente la condanna del colpevole. Una sinergia tra la famiglia, il minore il legale della stessa l’Avv. Vito Cellie e soprattutto il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ostuni ed in particolare la Procura della Repubblica.

POTRESTI ESSERTI PERSO...