Il pesce sequestrato veniva venduto in strada in pessime condizioni igienico-sanitarie ed era evidentemente in cattivo stato di conservazione.

Circa dieci chili di pesce avariato e in pessimo stato di conservazione ma pronto per essere messo in vendita, è stato sottoposto a sequestro penale questa mattina presso alcuni ambulanti abusivi che erano nel mercato settimanale del sabato. Il pesce sequestrato veniva venduto in strada in pessime condizioni igienico-sanitarie ed era evidentemente in cattivo stato di conservazione.

L’operazione nell’ambito dei regolari controlli sulla salubrità dei prodotti in vendita al mercato settimanale, è stata portata a termine dal commissario capo della Polizia Locale, dott. Quirico D’Aversa e dalle assistenti Bagordo e Mevoli che nel corso dell’attività hanno notato la situazione di abusività che era in atto su un marciapiede dell’area e sono intervenuti per un controllo più accurato.

Gli agenti della Polizia Locale del nucleo operativo Annonaria e Commerciale, nel corso del servizio finalizzati a contrastare la vendita illegale di prodotti ittici hanno riscontrato subito che il pesce risultava privo di tracciabilità e quindi pericoloso per la salute. Emanando un cattivo odore, si è attivato il sequestro al fine di evitare che questa quantità di pesce scaduto venduto al dettaglio potesse raggiungere le tavole di ignari consumatori con conseguenze deleterie per la salute degli stessi.

In totale sono stati sequestrati: due tonnetti, 5 kg. di spigole e 3 kg tra totani e calamari non idoneo al consumo. Il personale della Polizia Locale ostunese ha così immediatamente proceduto al ritiro di tutti e tre i secchi ed una busta di pesce che sono stati, poi, analizzati accuratamente. In seguito agli accertamenti effettuati, tutto il pesce sequestrato è stato distrutto e ai responsabili è stata fatta una multa per vendita senza autorizzazione.

Il contrasto al commercio abusivo ed in particolare le irregolarità alla commercializzazione di prodotti che potrebbero pregiudicare seriamente la salute dei consumatori, sono tra le priorità dell’azione del comando di Polizia Municipale che sotto la guida del commissario capo, dott. Quirico D’Aversa (dopo gli avvicendamenti avvenuti nel corpo), ha attivato un monitoraggio di contrasto a tutte le attività illecite.

Ora i servizi di controllo da parte delle Polizia Locale proseguiranno nei prossimi giorni nell’ottica della sicurezza generale e sulla base di sempre più auspicate forme di collaborazione da parte della collettività tutta.

POTRESTI ESSERTI PERSO: