L’operazione eseguita dagli agenti del Commissariato di Ostuni coordinati dal dott. Gianni Albano, l’uomo è stato associato ad una Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica di San Michele Salentino.

La Polizia di Stato ha eseguito in Ostuni un’Ordinanza di Detenzione domiciliare emesse dal Tribunale di Sorveglianza di Lecce nei confronti di un pluripregiudicato del posto, noto agli uffici per aver commesso reati contro la persona ed il patrimonio.

Si tratta di G.P. classe 1974 che è stato associato presso la Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica di San Michele Salentino. L’uomo, già in detenzione domiciliare presso la sua abitazione sita nella zona della Cattedrale cittadina, era arrivato a richiedere l’intervento telefonico del 118 e delle Forze dell’Ordine anche ben 10 volte al giorno, lamentando di stare male per poi essere visitato e puntualmente dimesso dal presidio ospedaliero che non ravvisava la sussistenza di motivi tali da disporne il ricovero. Inoltre, durante i numerosissimi interventi, il pregiudicato assumeva atteggiamenti violenti, non collaborativi e scontrosi nei confronti del personale medicalizzato.

Sono state anche diverse le occasioni in cui la Polizia di Stato lo ha sorpreso fuori dalla sua abitazione, aggiungendosi così il reato di evasione dagli arresti domiciliari.  Il soggetto attuava condotte moleste anche nei confronti di commercianti della zona che venivano comunque apprese dagli Agenti del Commissariato della Città Bianca grazie ad una fitta azione di controllo e presenza sul territorio.

A seguito di una dettagliata informativa al Tribunale di Sorveglianza di Lecce, nella mattinata di ieri si è data esecuzione al provvedimento.

POTRESTI ESSERTI PERSO: